Gioco d’azzardo,online le prime due interviste di approfondimento

0
201

Gioco d’azzardo: online le prime due interviste di approfondimento. Prossimo appuntamento mercoledì 16 dicembre sulla pagina Facebook del Teatro Pubblico Pugliese

Online su Youtube e sulla pagina Facebook del Teatro Pubblico le prime due interviste nell’ambito del progetto “Gioco d’azzardo patologico” volto a sensibilizzare i ragazzi e gli adolescenti alla prevenzione delle dipendenze da gioco d’azzardo patologico. Il progetto è realizzato in attuazione dell’accordo di cooperazione tra Asl Taranto e Teatro Pubblico Pugliese, in collaborazione con le compagnie teatrali Crest di Taranto e Teatro delle Forche di Massafra. Il Dipartimento Dipendenze Patologiche della Asl Taranto si è interessato alle problematiche del gioco d’azzardo patologico già dal 2005 quando, in seguito a richieste pervenute dal territorio, è stato avviato un servizio sulle dipendenze comportamentali e il gioco d’azzardo patologico.

Ma importante è soprattutto la prevenzione: è per questo che la Asl di Taranto ha stipulato un accordo con il Teatro Pubblico Pugliese e, insieme al CREST e alla Compagnia Teatro delle Forche, ha realizzato un programma di prevenzione che ha coinvolto molti giovani studenti attraverso laboratori teatrali partiti e poi interrotti dal lockdown. Lo spiega nel dettaglio la dott.ssa Vincenza Ariano, direttore del Dipartimento Dipendenze Patologiche. Link YouTube: https://www.youtube.com/watch?v=6roiKzP14js&t=39s

Come parlare di un argomento così complesso in una maniera più consona al linguaggio giovanile lo spiega nell’intervista Olmo Morandi, matematico e divulgatore scientifico (immagini pre Covid, link YouTube: https://www.youtube.com/watch?v=fz2kl8QtCmI). Come coinvolgere i ragazzi in un evento che parla di dipendenza da gioco d’azzardo viene invece mostrato a tutti da Taxi1729, società di comunicazione e divulgazione scientifica, protagonista di un incontro con giovani e adulti al Teatro Fusco di Taranto in cui il pubblico partecipa attivamente, compilando una scheda che consente di individuare i meccanismi matematici e psicologici del gioco d’azzardo.

Proseguendo con il suo impegno sul fronte della prevenzione al gioco d’azzardo la Asl di Taranto nel 2016 ha presentato, per conto della Regione Puglia, un progetto sperimentale per istituire dei servizi per i giocatori patologici e le loro famiglie. Alla Asl Taranto è già attivo un servizio di Gioco d’azzardo dipendenze comportamentali, dove lavora una equipe multidisciplinare (composta da medico, psicologo, assistente sociale, educatore, sociologo) che interviene attraverso l’accoglienza dei soggetti interessati e dei rispettivi nuclei familiari. Segue poi la predisposizione di un piano terapeutico individualizzato con gruppi di sostegno alle famiglie. Importante anche il tutoraggio economico, che consente al giocatore patologico di essere supportato nella gestione del proprio denaro e, di conseguenza, l’intero nucleo familiare. Ma perché fare prevenzione attraverso il teatro? Perché il teatro non è solo luogo di conoscenza e svago, ma anche uno spazio che offre la possibilità di sperimentare emozioni e vissuti anche molto profondi, avendo una funzione anche nelle relazioni e nel cambiamento. Di questo aspetto parlerà nel dettaglio mercoledì 16 dicembre, nell’ultimo intervento online pubblicato su Facebook e Youtube del Teatro Pubblico Pugliese, Margherita Taddeo, del Dipartimento dipendenze patologiche della Asl Ta, psicologa, psicoterapeuta e referente scientifico del Piano di attività per il gioco d’azzardo patologico della Regione Puglia.

Redazione

Biofarma

LASCIA UN COMMENTO