Il Demodè Club partecipa al campagna di crowdfunding europea

0
186


Lunedì 23 novembre il Demodè Club di Modugno (Ba) ha lanciato, in partenership con altri locali live europei, la campagna di crowdfunding “Local legends”, una raccolta fondi per fare in modo che i live club, metaforicamente, non stacchino la spina della loro attività.
“Ci stiamo rivolgendo – spiega Dario Boriglione, direttore artistico del Demodè Club – a tutti gli operatori del settore, a chi ha collaborato con il nostro club, agli artisti, ai clienti affezionati. Con l’aiuto di tutti cerchiamo di raccogliere fondi per la sussistenza del Demodè e con eventuali fondi rimanenti, provvederò a investimenti in progetti futuri per il rilancio del club per il post covid”.
Nelle iniziative che il Demodè sta progettando per la ripartenza ampio spazio trovano, come è già accaduto per le attività sul web nel periodo del lockdown, sarà dato ampio spazio agli artisti emergenti. Ancora, a livello scenografico, sarà creata sfruttando uno dei muri della struttura un’installazione con immagini e nomi di chi ha aiutato il locale durante questo periodo difficile, che avrà il nome di “The wall of Demodè”.
“I fondi raccolti serviranno anche per progettare grandi eventi, sia per il rilancio del club, che per far tornare presto il buon umore e lasciarci alle spalle questo duro periodo di crisi globale”.
Il Demodè è un contenitore culturale e dal 1999 rappresenta uno spazio aperto per tutti gli artisti che vogliono incontrarsi, ispirarsi e confrontarsi. Da 20 anni ospita concerti, party, stand up comedy, dj set, assemblee sociali ed eventi solidali. Per questa lunga attività oggi è tra i live club più rilevanti del Sud Italia. Essendo un locale invernale non ha aperto durante i mesi estivi e sebbene abbia ricevuto da parte dello Stato un ristoro per il mese di aprile, ha grosse difficoltà nel portare avanti la propria gestione economica. Questo rende insufficienti gli aiuti dati e questa operazione solidale, per la quale si potrà donare attraverso la piattaforma “Gofundme”, è dunque necessaria per continuare a offrire divertimento e portare grandi artisti nell’area metropolitana barese.
“Come sempre ci impegniamo per proporre il meglio, sperimentando e cercando di intercettare le mode del futuro, guardando spesso all’estero. Anche in questo periodo di pandemia abbiamo intercettato questa bella iniziativa europea, lanciata dalla società di rivendita di biglietti Ticket Swap e la società di investimento Cosimo. Siamo infatti i primi in Puglia ad aver aderito a questa iniziativa”.

Redazione

Biofarma

LASCIA UN COMMENTO