150° anniversario di Mercadante: “La città del Maestro” – Il 26 settembre inizia il programma di studi e concerti del Teatro Mercadante di Altamura

0
95

150° anniversario di Mercadante: “La città del Maestro”
Il 26 settembre inizia il programma di studi e concerti del Teatro Mercadante
Per le celebrazioni del 150° anniversario della morte di Saverio Mercadante (1795-1870) il Teatro Mercadante ha dato vita al progetto “La città del Maestro”. Si comincia il 26 settembre con una giornata di studi, coordinata dal prof. Lorenzo Mattei dell’Università degli Studi di Bari. Al termine un concerto con la musica cameristica e comica di Mercadante.
Nato ad Altamura il 17 settembre del 1795, Mercadante lasciò ben presto la sua città natale. Quando nel maggio del 1799 la “Leonessa delle Puglie” capitolò alle truppe sanfediste di sostegno alla monarchia borbonica – che nel sangue di tanti innocenti e martiri fecero morire il sogno della Repubblica – fuggì in tenera età con la madre. E’ questa la prima volta in cui il nome di Mercadante affiora nella storia, come narrano le ricostruzioni del tempo. E poi la sua fama risuona proprio a Napoli, la capitale del Regno. Fu operista prolifico, dalla profonda espressività poetica e drammatica, dalla produzione molto ampia, a quel tempo tenuto in grande considerazione e le sue composizioni eseguite in tutta Europa. Sempre molto legato alla sua città, tanto da dedicare un inno alla patrona j Irene. Ecco perché Altamura è la “città del Maestro”.
Dopo la sua morte il 17 dicembre 1870, la città decise di costruire un teatro a lui intitolato e pose la prima pietra nel centenario della sua nascita, nel 1895. Il “tempio” della musica divenne il “cuore” della cultura ad Altamura, come lo è oggi.
“L’emergenza sanitaria – dichiara Vito Barozzi, amministratore unico della società Teatro Mercadante srl nel presentare il programma – non ci consente ancora la possibilità di programmare adeguatamente una stagione concertistica e le rassegne. Responsabilmente e doverosamente ci adeguiamo ai protocolli, in attesa di poter tornare – si spera quanto prima, per il bene di tutti – alla piena capienza.
“Non era pensabile, però, immaginare un 2020 senza celebrazioni mercadantiane – aggiunge Barozzi – per il 150esimo anniversario della morte. Per questo il Teatro Mercadante si è fatto promotore di un calendario di eventi che inizierà con un convegno al quale prenderanno la parole autorevoli relatori e proseguirà con dei concerti e con altre iniziative in corso di sviluppo. Il Teatro Mercadante, da noi orgogliosamente restaurato e gestito, porta il nome del figlio più illustre di Altamura e questo nostro tributo ne onorerà la vita e la storia musicale, con l’obiettivo di valorizzare ulteriormente e diffondere l’eredità artistica”.
Il progetto si svolge con il patrocinio della Regione Puglia, del Comune di Altamura, della Città metropolitana di Bari; con la collaborazione di Conservatorio “Duni” di Matera, Università degli Studi della Basilicata, Liceo Statale Tarantino di Gravina.

Programma della giornata inaugurale
26 Settembre 2020 ore 10,00
Convegno / Giornata di studi
“Insolite forme – Mercadante e il melodramma italiano dell’Ottocento”
– PRIMA SESSIONE –
Chair: Lorenzo Mattei (Università di Bari)
ore 10.00 Saluti istituzionali
ore 10.30 Massimo Biscardi (Fondazione Teatro Petruzzelli e Teatri di Bari) “La musica europea ai tempi di Mercadante”
ore 11.00 Paolo Cascio (Teatro Regio di Torino) “Didone abbandonata: Mercadante per il Teatro Regio di Torino”
ore 11.30 Emanuele d’Angelo (Accademia delle Belle Arti di Bari) “I libretti di Cammarano per Mercadante: una collaborazione matura”
ore 12.00 Fulvio Stefano Lo Presti (Donizetti Society London) “I briganti della foresta nera”
– SECONDA SESSIONE –
ore 15.30 Pierfranco Moliterni (Università di Bari) “Bravo Mercadante!”
ore 16.00 Attilio Cantore (Università di Milano) “Appunti sul «testamento di Mercadante»: storia, ricezione e fortuna della Virginia”
ore 16.30 Candida Mantica (University of Southampton) “Virginia sul grande schermo tra costrizione e levità”
ore 17.00 Giovanni Cassanelli (DS Scuola “Rocca-Bovio-Palumbo” di Trani) “Il manifesto della riforma: a proposito di Elena da Feltre”
Ore 17.30 Antonio Dilella (Università di Milano) “Inno di S.Irene: un «attestato di gratitudine» alla città di Altamura”
Ore 18.00 Discussione e conclusione dei lavori
Interverranno: Dott. Vito Ventricelli (studioso di S. Mercadante) – Vito Barozzi (Amministratore Teatro Mercadante srl)

26 Settembre ore 18,30
Concerto omaggio a Saverio Mercadante – “La musica cameristica e comica di Mercadante”
Brani tratti dalle Romanze per voce e pianoforte e dal Don Chisciotte alle nozze di Gamaccio
soprano: Donatella De Luca; baritono: Domenico Colaianni; pianoforte: Selim Mahrez

L’ingresso è gratuito. Obbligatoria la prenotazione inviando un messaggio WhatsApp con nome, cognome e numero di partecipanti al numero:0803101222 (prima bisogna memorizzare il numero in rubrica).
Saranno rispettate e osservate tutte le normative e prescrizioni anti-covid

PROGRAMMA dei successivi eventi
15 Ottobre ore 21,00*
Otto notturni di Saverio Mercadante, per voce e pianoforte
Ensemble Solvind – Quartetto di Oslo
*Programma soggetto a possibile variazione per esigenze Covid19 legate a spostamenti dall’estero
21 Novembre ore 21,00
Saverio Mercadante, maestro di cappella del Duomo di Novara
Concerto “Cappella Musicale del Duomo di Novara” – Quartetti per flauto

5 Dicembre ore 21,00
Beethoven – Mercadante “Anniversari”
Leonardo Colafelice – Concerto per piano solo

17 Dicembre ore 21,00
“Mercadante e i tesori di Puglia”
Orchestra Sinfonica della Città Metropolitana di Bari – Concerto lirico sinfonico

Le date del 2021 saranno successivamente comunicate.

Gli altri 4 eventi del programma 2020 avranno un ingresso unico di € 5,00 (compresa prevendita), ad eccezione del concerto di Colafelice che sarà di € 10,00 (compresa prevendita). Abbonamento unico € 20,00 (compresa prevendita).
Info 080.3101222 – Box office: via dei Mille 159, Altamura

Segui il Teatro Mercadante sui social: #teatromercadantealtamura #vivointeatro #weareinpuglia

Redazione

LASCIA UN COMMENTO