“L’altro volto dell’uomo”, assistere il proprio coniuge nei momenti di bisogno: in prima linea Gens Nova e HBari 2003

0
217

“L’ALTRO VOLTO DELL’UOMO”

DOMANI A PALAZZO DI CITTÀ LA CONSEGNA DI UNA TARGA DI RICONOSCIMENTO 

A CHI ASSISTE IL PROPRIO CONIUGE

Domani, venerdì 4 settembre, alle ore 11.00, nella sala consiliare “E. Dalfino” di Palazzo di Città, alla presenza del vicesindaco Eugenio Di Sciascio, le associazioni Gens Nova e HBari 2003, con i presidenti Antonio Maria La Scala e Gianni Romito, consegneranno una targa di riconoscimento ad alcuni baresi che assistono il proprio coniuge sacrificando la propria vita. Si tratta di cittadini che seguono 24 ore su 24 il proprio coniuge, affetto da patologie che lo rendono non autonomo.

Entrambe le associazioni ritengono infatti che questi uomini e queste donne rappresentino il miglior esempio per promuovere una dimensione relazionale rispettosa, amorevole e attenta ai bisogni dell’altro.

L’evento è organizzato dall’associazione Gens Nova, da anni impegnata nell’attività di sensibilizzazione, informazione e contrasto a fenomeni come stalking, femminicidio, abusi, violenze e discriminazioni che vedono come vittime soggetti appartenenti alle fasce deboli o non autosufficienti, e dall’associazione HBARI 2003, prima società di basket in carrozzina della provincia di Bari, che da tempo si occupa di integrazione sociale di tutte le persone svantaggiate (con e senza disabilità) impegnandosi a rendere concreto il desiderio manifestato dai ragazzi dell’associazione: quello di diffondere e proseguire l’attività sportiva del basket, superando le proprie disabilità attraverso lo sport.

Redazione

LASCIA UN COMMENTO