L’impegno di Anna Maria Carella per una Puglia più vicina al cittadino

0
233


Da venticinque anni impegnata nel settore del teatro, nell’organizzazione di eventi e rassegne distribuzione spettacoli, formazione per i giovani e teatro del sociale, entra nella scena politica locale Anna Maria Carella, attuale presidente della Federazione Italiana Teatro Amatori Puglia, la quale è candidata per le prossime elezioni per il rinnovo del Consiglio della Regione Puglia.
Il suo impegno sarà profuso con il partito Italia in Comune, progetto di centro sinistra, fondato nel 2018 dai Sindaci Alessio Pascucci di Cerveteri (RM), Federico Pizzarotti di Parma, “Capitale italiana della Cultura 2020”, Damiano Coletta di Latina e Michele Abbaticchio di Bitonto (Ba), che fonda le sue basi sul civismo e nell’anti fascismo, temi sposati dalla stessa Carella.
Progetti, iniziative e investimenti che facciano ripartire la cultura in Puglia e che sostengano un settore che rientra a pieno titolo tra quelli che trainano l’economia pugliese, sono i principali obiettivi che, per la propria professionalità e formazione, vogliono essere portati avanti dalla candidata. Nel suo programma politico molta importanza sarà riposta all’associazionismo, ambito nel quale ha dimostrato di impegnarsi con successo con progetti realizzati proprio lo scorso anno dalla Federazione che dirige. È fondamentale per la crescita della Regione sostenere concretamente gli enti del terzo settore nelle loro iniziative, inserendole in progetti burocraticamente agili e che permettano di riqualificare, di acquisire, gestire luoghi e strutture e di restituirle alla collettività sotto forma di contenitori culturali e di servizi che possano fortificare il legame tra il pubblico e gli artisti del territorio con la creazione di una vera e propria agenzia che fornendo servizi a produttori teatrali medio piccoli consenta la crescita della qualità dello spettacolo dal vivo.
“La Puglia deve diventare nel teatro quello che sta diventando nel cinema – spiega Anna Maria Carella – un centro di produzione di spettacoli ed eventi circuitati e conosciuti in Italia e all’estero. Un sistema che favorisca lo sviluppo e la diffusione dello spettacolo, adeguato al mutamento degli scenari e alla grande crescita del territorio regionale, dell’intero Paese e della vita culturale e dello spettacolo”.
L’impegno di Anna Maria Carella ha l’obiettivo di dare più spazio alla cittadinanza attiva, creando consulte che diano all’individuo la possibilità di avere una presenza più incisiva, la gestione di spazi comuni, aiutare e valorizzare le associazioni, che possono diventare un relatore importante nel dialogo Regione – cittadini.

Infoline: 3496679910

LASCIA UN COMMENTO