Festival Ritratti Monopoli – Mercoledì 5 agosto il violoncellista Enrico Bronzi (ore 20) e il Trio Hemisphaeria (ore 22)

0
150

Dopo il via con la star del jazz, Richard Galliano, il Festival Ritratti di Monopoli diretto da Antonia Valente e Massimo Felici prosegue mercoledì 5 agosto con un doppio set che alle ore 20 si apre con il concerto da camera del violoncellista Enrico Bronzi, tappa finale di un progetto triennale di residenza artistica, e prosegue alle ore 22 con il recital “Songs of America” dell’Hemisphaeria Trio capitanato dal soprano pugliese Damiana Mizzi. Il doppio concerto verrà replicato l’8 agosto, ma a parti invertite, prima il trio, poi il duo Bronzi-Sperandeo.

Solista di fama e dalle collaborazioni internazionali con Martha Argerich, Alexander Lonquich e Gidon Kremer, Enrico Bronzi suona a Monopoli in duo con la sua abituale partner artistica, la pianista Francesca Sperandeo, in un programma di sonate che comprende un tributo a Beethoven nel 250esimo anniversario della nascita e al compositore russo Sergej Prokof’ev. Del titano tedesco della musica si potrà ascoltare in apertura di serata la Sonata op. 102 n. 2 per violoncello e pianoforte, che con la gemella n. 1 inaugura il cosiddetto “terzo stile” di Beethoven. In particolare, la Sonata op. 102 n. 2 si pone come una sorta di manifesto estetico di questa fase, per il finale in forma di fugato a quattro parti e per la costruzione polifonica che caratterizza tutta la composizione. Si è, invece, parlato spesso di conformismo rispetto alla Sonata op. 119 per violoncello e pianoforte di Prokof’ev, che nelle composizioni polistrumentali non realizzò le stesse sperimentazioni fatte col solo pianoforte, suo strumento di riferimento, mentre ricercò, come in questa Sonata op. 119, nata dalla collaborazione con un giovane Mstislav Rostropovic, un equilibrio classico finalizzato a reinterpretare le forme del passato.

A seguire, alle 22.30, è prevista la presentazione di un progetto speciale con il recital “Songs of America” dell’Hemisphaeria Trio, ensemble che vede insieme il soprano pugliese Damiana Mizzi, tra le più belli voci attualmente in circolazione, il violoncellista (anche lui pugliese) Roberto Mansueto e il pianista cubano Marcos Madrigal. Si parte con un omaggio al compositore quattro volte Premio Oscar, nonché pianista e direttore d’orchestra, André Previn (scomparso lo scorso anno) del quale verranno eseguite “Vocalise” e le quattro canzoni “Mercy”, “Stones”, “Shelter” e “The Lacemaker”. Quindi si ascolteranno “Dream With Me” di Leonard Bernstein, “Versos Martianos” Yalil Guerra e tre pezzi di Astor Piazzolla, “Oblivion”, Los Pajaros Perdidos” e “Balada para un loco”, oltre ad alcuni pezzi tratti dal cd tributo a Maurice Ravel «Songs of Nature and Farewell» recentemente pubblicato da Davinci Publishing, incisione che sancisce l’esordio discografico del trio.

Info www.ensemble05.it.

LASCIA UN COMMENTO