“Benvenuti a Trani”, presentata in Villa comunale la prima guida turistica della città per bambini dei librai Enzo Covelli ed Elisa Mantoni

0
256

È stata presentata nel pomeriggio di ieri a Trani nello Chalet della Villa Comunale la prima guida turistica nata dalla inventiva di una coppia nella vita e nel lavoro: i librai Vincenzo Covelli e Elisa Mantoni della libreria Miranfù, che ne hanno curato rispettivamente i testi e le illustrazioni. Alla presentazione, coordinata dall’agenzia Ideando Adv e moderata dalla giornalista Annamaria Natalicchio, assieme agli autori, sono intervenuti il sindaco della città di Trani Amedeo Bottaro, l’assessore alle Culture Felice di Lernia e i rappresentanti della casa editrice PxC, “ProgettiperComunicare Edizioni”, Raffaella Margiotta e Giuseppe Schirone.
Benvenuti a Trani è una guida illustrata e interattiva pensata per la capacità di meraviglia dei bambini, essa racconta la storia, le tradizioni, i luoghi e la cultura della città attraverso imprese di grandi personaggi, santi, pirati, studiosi del diritto e di nonni custodi della biodiversità. Un viaggio con “lo sguardo bambino”, alla scoperta delle bellezze storico-architettoniche di Trani, pensato a misura dei piccoli e delle loro famiglie, ma anche per turisti e tranesi che vogliano conoscere e riscoprire la città. Secondo gli autori è importante che sin da piccoli si abbia una conoscenza dei luoghi che si abitano, tanto da poter costruire un processo identitario di cittadino e diventare un domani, magari, veri ambasciatori della bellezza, anche presso chi non conosce la città di Trani.
“Benvenuti a Trani” si presenta come un percorso interamente illustrato e una narrazione composta da fumetti e box di approfondimento. La guida turistica, infatti, con un apparato figurativo mirabilmente illustrato da Elisa Mantoni, è anche interattiva. Ogni bambino può personalizzarla e giocarci. Contiene pagine in cui sono suggerite delle attività creative: è possibile trovare stickers, adesivi con cui i piccoli possono partecipare alla costruzione della storia e pagine bianche da riempire con disegni, pensieri e annotazioni. Essa propone un approccio attivo alla visita, all’interno anche una caccia al tesoro da “leoni”.
A fare da ciceroni, guidando il lettore alla scoperta delle meraviglie di Trani, è un trio insolito: due bambini, Nicla e Michele, e un colombo di nome Giò.
La guida illustra i grandi monumenti, tappa fondamentale di ogni visita, descrivendone quegli aspetti storici e architettonici che più incuriosiscono, e suggerisce come osservarli per coglierne la bellezza. I colori del mare e della pietra spiccano nelle illustrazioni e fanno da sfondo a tutto il percorso narrativo. Nella prima parte i librai, con l’ausilio di “fonti viventi”, esperti, studiosi, professionisti, professori, operatori culturali e guide turistiche di Trani, raccontano la storia della città attraverso la conoscenza di monumenti e chiese; la seconda parte, invece, è dedicata al rapporto della città con il mare guardando al porto e agli articoli degli Statuti Marittimi. Grande attenzione infatti nella guida è per gli “Ordinamenta et Consuetudo Maris”, il primo codice marittimo promulgato proprio a Trani nel 1063, e per l’illustre cultura giuridica della città, raccontati in maniera chiara ed efficace per far cogliere il progresso dei diritti nella Storia. I musei cittadini, la biblioteca e gli spazi pubblici come la Villa comunale completano il percorso con l’intento di stimolare nei piccoli abitanti della città il senso civico di appartenenza ad una comunità che, multiculturale e multireligiosa nel dna, ha fatto dell’accoglienza e dello scambio un pilastro della sua storia.
Le tradizioni sono un altro ingrediente di questo viaggio con i diversi riferimenti alle feste cittadine, alle manifestazioni, ai culti e non manca una gustosa sezione dedicata alle prelibatezze e alla cultura gastronomica, dove si fa il tifo per i prodotti a chilometro-zero e per le case “sottane” che sono una di quelle peculiarità di cui andare fieri.
Elisa Mantoni ed Enzo Covelli hanno dedicato alla città dove vivono questo volume come una sorta di ringraziamento a Trani e ai tranesi di ieri e di domani che l’hanno resa celebre nel mondo. L’illustratrice, da Senigallia, dopo studi d’arte tra Roma e Parigi, ha illustrato volumi di pregio per diverse case editrici italiane. Il narratore, tranese doc con esperienza di burattinaio ha animato per l’Italia attività per bambini e ragazzi. A Trani hanno aperto nel 2007 la libreria per ragazzi “Miranfù” che in pochi anni è diventata un punto di riferimento per l’intero territorio. Le loro numerose iniziative culturali e artistiche hanno meritato prestigiosi premi, tra cui spiccano il Premio Andersen “Gianna e Roberto Denti” come miglior libreria italiana dell’anno (2018) e, sempre nello stesso anno, la Civica Benemerenza “Ordinamenta Maris”.
Il volume offre anche una bibliografia essenziale per chi volesse approfondire la storia cittadina e per evidenziare il lavoro di ricerca delle informazioni e fonti storiche da cui sono partiti gli autori.
Il libro è disponibile nello shop online della casa editrice, presso Miranfù Trani e nelle altre librerie, nel Centro culturale polifunzionale Palazzo Beltrani e nei centri turistici della Puglia.

Redazione

LASCIA UN COMMENTO