Anna Maria Carella entra in scena e si candida al Consiglio della Regione Puglia

0
863

Lunedì 13 luglio è stata ufficializzata la candidatura al Consiglio della Regione Puglia della cittadina barese Anna Maria Carella Presidente Fita (Federazione Italiana Teatro Amatori) Puglia da oltre vent’anni, all’interno del partito Italia in Comune, che fonda le sue basi sul civismo.

Ho ricevuto l’invito a candidarmi – ha spiegato Anna Mari Carella – dal sindaco di Bitonto Michele Abbaticchio, tra i fondatori del partito. Sono stata lusingata dalla proposta e ho accolto tale possibilità come un’irripetibile opportunità per rappresentare il popoloso mondo dell’associazionismo culturale e teatrale, che da sempre pur svolgendo un grande lavoro di servizio sociale, portando la cultura e il teatro nei luoghi non raggiunti dal grande teatro, non è mai stato considerato dalle istituzioni, come un oggetto di scena dimenticato dietro le quinte”.

La candidata infatti è impegnata da oltre vent’anni alla guida della federazione che tutela gli amatori del teatro, il personale non professionista del settore. Questa infatti, oltre a stimolare e sostenere la crescita culturale attraverso ogni espressione dello spettacolo e di promuovere la diffusione dell’arte teatrale e dello spettacolo in ogni sua forma e con ogni mezzo legalmente consentito, aiuta e facilita i suoi associati nello svolgimento delle pratiche burocratiche, funge come garante e come ponte tra gli enti del terzo settore e i soggetti istituzionali.

All’ età di 59 anni,  lontanissima dalle dinamiche politiche alle quali siamo abituati, dopo aver consolidato una lunga e ricca esperienza nel settore dirigenziale del teatro pugliese, ho deciso di dare voce agli “ultimi della cultura” a chi si spende quotidianamente per il prossimo e per il territorio di appartenenza, senza ricevere particolari aiuti e sostegni. Conoscere tante realtà che faticano a portare avanti una passione che viene donata a tutti i cittadini, molto spesso gratuitamente, merita, in questo tempo più che mai, di essere valorizzata, rappresentata e tutelata”.

Il progetto politico della Carella sarà portato avanti all’interno di un partito giovane di centro sinistra che fonda le sue basi nell’ideale del civismo e nell’anti fascismo, che sposa in pieno il Presidente della Fita Puglia. Italia in Comune è stato fondato nel 2018 dai Sindaci Alessio Pascucci di Cerveteri (RM), Federico Pizzarotti di Parma, “Capitale italiana della Cultura 2020”, Damiano Coletta di Latina e Michele Abbaticchio di Bitonto (Ba). Scopo di questi primi cittadini è stato ed è riunire le liste civiche e gli amministratori locali d’Italia in un progetto che guardi alla partecipazione dei territori.

redazione

LASCIA UN COMMENTO