L’albero di via Cardinale Mimmi a Bari: è scontro tra Comitato e Comune sull’abbattimento

0
371

C’è ancora una speranza per l’albero di via Cardinale Mimmi a Bari al civico 12 e che rischia di essere abbattuto, a seguito di una ordinanza comunale. Infatti, è sceso in campo il Comitato per la Tutela del Territorio il quale, affiancato da alcuni legali, ha chiesto al sindaco di Bari, Antonio Decaro e all’assessore Pietro Petruzzelli di sospendere quanto in programma. Secondo il Comitato, rappresentato da Donato Cippone, occorre preservare il verde pubblico e la funzione ecologica dell’albero, a beneficio degli abitanti, minori e anziani. Sulla propria pagina facebook Cippone interviene: “dopo il lodevole intervento di alcuni cittadini, in particolare della dott.ssa Valentina Meneghella e dopo l’atto d’intimazione a sospendere l’esecuzione notificato a mezzo PEC al Sindaco Decaro e altri da parte del Comitato per la Tutela del Territorio Area Metropolitana di Bari l’albero non è stato più abbattuto e sono state rimosse tutte le segnaletiche, sia la prima A che la seconda B posizionata successivamente“.

No all’abbattimento, “tuona” Francesca Ferri, consigliere comunale in opposizione. La stessa rivolge un accorato all’appello all’assessore Petruzzelli e al presidente del Municipio II, Giovanni Lucio Smaldone.

La risposta dei tecnici del Comune non si è fatta attendere. Ecco la dettagliata relazione che motiva l’intervento.

L’albero posto sul marciapiede stradale di via Cardinale Mimmi, fronte civico 8, appartiene alla specie Ailanthus altissima. L’albero presenta al colletto una estesa e profonda carie, al di sotto della quale l’apparato radicale si presenta affiorante e distaccato dal fusto. il Colletto presenta una strozzatura a collo di bottiglia estesa lungo la quasi totalità della circonferenza e, dal lato opposto alla carie – cioè, lato strada – il colletto è incluso, depresso, segnale indicatore di un deperimento dell’apparato radicale nella porzione sottostante. Sul fusto, cavo per almeno 1 metro a partire dalla base, è visibile una profonda ed ampia carie ad un’altezza di circa 2,5 metri. La chioma è estesa verso verso la carreggiata stradale, e pressoché assente dal lato del confinante condominio. L’albero nel complesso ha uno sviluppo asimmetrico, sbilanciato verso la carreggiata stradale. Sono evidenti segni di passati sbrancamenti, il più recente dei quali occorso non più tardi di 3 settimane fa. Infine, a conferma della valutazione visiva, il rapporto T/r (parete residua sana/raggio medio) risulta inferiore al limite di sicurezza. Pertanto, al fine di garantire la sicurezza e l’incolumità pubblica, si rende necessario procedere all’abbattimento“.

Interpellato dalla nostra redazione, l’assessore ai Lavori Pubblici al Comune di Bari, Giuseppe Galasso, ha riferito che attenderà eventuali contro deduzioni prima della decisione.

Antonio Carbonara

o

LASCIA UN COMMENTO