AgìmusFestival, Suoni a Santa Chiara: Veronica Granatiero e Luciano Pompilio in concerto

0
238

Sabato 4 luglio a Mola di Bari, nel Chiostro del molo di Santa Chiara alle 21.15, la musica riparte con il ritorno del Festival “Agimus”, sotto la direzione artistica di Piero Rotolo.

La grazia musicale di una raffinata coppia artistica per un elegante viaggio nella canzone d’amore di alcuni compositori classici che hanno fatto la fortuna del genere. Ospiti dell’AgìmusFestival diretto da Piero Rotolo nella Rete di musica d’arte Orfeo Futuro, sabato 4 luglio (ore 21.15), nel Chiostro di Santa Chiara a Mola di Bari, due musicisti pugliesi di caratura internazionale, il soprano Veronica Granatiero e il chitarrista Luciano Pompilio, protagonisti del recital «Las lágrimas de amor y popular anime», secondo appuntamento di «Suoni a Santa Chiara».

La coppia propone un’offerta musicale di raro ascolto con un recital che prevede, in apertura brani del compositore pugliese Mauro Giuliani, tra i grandi autori per chitarra vissuto a cavallo tra Settecento e Ottocento. A seguire si ascolteranno le «Siete canciones populares españolas» del compositore iberico Manuel de Falla e alcuni pezzi del chitarrista Laurindo Almeida, considerato fra i più importanti esponenti della musica brasiliana del XX secolo, vincitore di ben cinque Grammy Awards, gli Oscar della musica. In programma un altro pezzo per la sei corde, «Un sueño en la Floresta» del grande Agustín Barrios Mangoré (il Paganini della chitarra) che Luciano Pompilio ha eseguito in Paraguay, nella casa del compositore, in occasione del prestigioso riconoscimento «Premio Repubblica» attribuitogli dal Congreso Nacional del Paraguay per gli studi e la diffusione nel mondo delle opere del maestro. A completamento della serata, la celebre cavatina «Una voce poco fa» composta da Rossini per «Il barbiere di Siviglia». La partecipazione agli spettacoli comporta l’osservanza delle disposizioni previste dalle Linee guida e dai Protocolli di igiene e sicurezza anti Covid-19.

Gennaro Del Core

LASCIA UN COMMENTO