Bari- in corso il monitoraggio dei bagni chimici lungo il litorale cittadino

0
139

DA QUESTA MATTINA IN CORSO IL MONTAGGIO DEI BAGNI CHIMICI LUNGO IL LITORALE CITTADINO

L’assessore all’Ambiente Pietro Petruzzelli rende noto che da questa mattina, sul litorale cittadino, sono in corso le operazioni di montaggio dei bagni chimici a disposizione dei bagnanti che frequentano le spiagge libere della città.

Ad aggiudicarsi per l’estate 2020 il servizio di “noleggio, posa in opera, manutenzione, gestione manufatti igienici ecologici e docce” è stata la Sebach S.p.a. con un’offerta pari a circa 33mila euro.

In base al contratto, a partire da oggi e per l’intera stagione estiva, i moduli igienici saranno quotidianamente puliti e sanificati a cura della ditta Traetta Filippo Ecologia S.r.l., indicata dalla Sebach come responsabile della manutenzione dei bagni e dell’avvio a smaltimento dei reflui.

Si tratta complessivamente di 32 moduli così suddivisi:

·        16 moduli “E” – servizio igienico chimico;

·        8 moduli “F” – servizio igienico chimico per persone con disabilità;

·        4 moduli “B” – servizio igienico ecologico tipo “disabili”;

·        4 moduli “C” – servizio igienico ecologico tipo “duetto”.

Nello specifico 24 moduli (tipologie “E” ed “F”) saranno posizionati sul litorale di Santo Spirito (6), a Palese (9), a Torre a Mare (3) e a San Giorgio (6), mentre i restanti 8 (tipologie “B” e “C”), che saranno collegati alla rete idrica, verranno installati lungo il waterfront di San Girolamo.

“Nei prossimi giorni sempre più persone si riverseranno sulla costa per trascorrere qualche ora al mare – dichiara Pietro Petruzzelli -. Pertanto i servizi igienici sono fondamentali per i bagnanti, che potranno disporne durante l’intera stagione estiva. Mi auguro naturalmente che i bagni vengano utilizzati secondo le più elementari norme igieniche e civili e nel rispetto di coloro i quali ne faranno uso. Al contempo auspico che tutti, anche in spiaggia, continuino a osservare le regole sul distanziamento sociale, perché i rischi legati alla ripresa dei contagi non sono stati ancora superati”.

Ufficio stampa Comune di Bari

Redazione

LASCIA UN COMMENTO