Il giovanissimo comico Piero Bagnardi ha annunciato la web serie ”Signor Blu” il primo cartone animato made in Puglia

0
458

Il giovanissimo comico Piero Bagnardi ha annunciato la web serie ”Signor Blu” il primo cartone animato made in Puglia. Molte cose sul web sono ripetitive ad oggi, poco di veramente nuovo si crea, Piero e company questa volta ci hanno preso in pieno. Un cartone in chiave moderna, stile 2d, satira politica e sociale, con protagonista il Signor Blu, il personaggio del libro omonimo scritto da Bagnardi qualche mese fà per Saggese Editori. Un cartone ambientato in Puglia a partire dalle location e dai personaggi (come Lino Banfi e il presidente Michele Emiliano all’interno). Una cosa è chiara, il tifo va per Piero, non è solo una questione di meriti artistici, ma è una questione di storia personale di Bagnardi.
Negli ultimi anni Piero Bagnardi si è autoesiliato dalla cerchia delle piccole e grandi web star pugliesi ma anche nazionali che sempre più si coalizzano per raggiungere grandi numeri nelle visualizzazioni, anzi lui ha preferito collaborare con Ninni Di Lauro un maestro della vera tv e del teatro. Poca la partecipazione su tv e radio se non con programmi realizzati da lui e il suo team, meglio conosciuti come i Comisastri, Francesco Susca, Giuseppe Cocchiara e Francesco Santamato, ragazzi che hanno sempre creduto alle loro idee e il tempo man mano va verso la loro parte. Dopo una breve pausa per un problema di salute, più di un anno fa è timidamente tornato a cercare di conquistarlo il mondo del web. Sempre più visualizzazioni con video e cortometraggi realizzati con semplicità, un grande successo di pubblico con eventi culturali e benefici (come il Premio Troisi e la Partita del Cuore) questo ha fatto si che anche la critica fosse dalla loro parte, premiandoli con diversi premi nell’ultimo periodo. Non è da tutti realizzare una serie cartoon, e soprattutto metterci la faccia. Le vere persone che ci credono nelle proprie idee sono quelle con più talento, e sicuramente Piero e i Comisastri ne hanno tanto e lo dimostrano sempre più.

Redazione

LASCIA UN COMMENTO