Viaggio virtuale tra le opere della Pinacoteca metropolitana che raffigurano San Nicola. L’omaggio del museo al Santo Patrono di Bari

0
194

Viaggio virtuale tra le opere della Pinacoteca metropolitana che raffigurano San Nicola. L’omaggio del museo al Santo Patrono di Bari

La Pinacoteca metropolitana “Corrado Giaquinto” rende omaggio alla festa di San Nicola che quest’anno, a causa dell’emergenza coronavirus, non potrà essere celebrata dai baresi e dai numerosissimi pellegrini di tutto il mondo nelle forme pubbliche e consuete.

Lo fa con un breve viaggio virtuale, voluto dal sindaco metropolitano Antonio Decaro e dalla consigliera delegata ai Beni e Attività Culturali Francesca Pietroforte, fra le opere che raffigurano il santo Patrono presenti nelle collezioni del museo metropolitano tuttora chiuso al pubblico.

Il viaggio virtuale si apre con il grande lavoro di Raffaele Armenise, che raffigura la Festa di San Nicola a Bari, nel 1920, con l’arrivo delle barche cariche di pellegrini per la festa patronale. Si passa, poi, dal dipinto che riproduce un particolare della facciata della Basilica di San Nicola del barese Francesco Vacca, all’icona agiografica del XIII secolo di ignoto pittore pugliese, dalla tavola che ritrae il volto grave di San Nicola dipinto a mezza figura da Bartolomeo Vivarini, al San Nicola salva i naufraghi di Corrado Giaquinto, modello definitivo e autografo, dalle delicate tonalità pastello, di una pala d’altare realizzata nel 1746 per la chiesa romana di San Nicola dei Lorenesi e andata perduta. La carrellata si conclude con un dipinto di Nicola Mascialino che allude a uno dei più noti miracoli del Santo, fra l’altro protettore dell’infanzia.

Con questa iniziativa, realizzata dal Servizio Beni e Attività Artistiche e Culturali, con la dirigente Maria Grazia Magenta, si è voluto lasciare memoria di un san Nicola senza precedenti nella storia di Bari 

Il video, oltre che sul sito della Pinacoteca metropolitana, sarà fruibile sulle pagine facebook della Città metropolitana di Bari e dello stesso museo.

Redazione

LASCIA UN COMMENTO