Premio#studioinpugliaperché, pubblicate le graduatorie dei vincitori: tutto pronto per la finale del 30 aprile con Pinuccio e l’assessore Leo

0
142

 Giunt alle battute finali la terza edizione del Premio Giovani Eccellenze Pugliesi #studioinpugliaperché, l’iniziativa di Regione Puglia – Assessorato all’Istruzione e Diritto allo studio e ARTI, dedicata agli studenti che hanno scelto di proseguire gli studi in istituti di alta formazione della Puglia. Dopo la fase di votazione on line degli elaborati e dopo la valutazione espressa dalla giuria tecnica, sono state pubblicate oggi le graduatorie finali dei 260 vincitori che quest’anno si aggiudicheranno i premi messi a disposizione da Regione Puglia.

Anche in questa terza edizione del premio, i ragazzi erano chiamati a descrivere le motivazioni per cui un giovane sceglie di studiare in un’Università, un Istituto tecnico superiore, un Conservatorio musicale o un’Accademia di Belle Arti della Puglia, attraverso un video (o videointervista ad un laureato in Puglia), una foto o un tweet, un racconto o una poesia.

A fare da cerimoniere della finale, che a causa dell’emergenza sanitaria da COVID19 sarà trasmessa online, sarà il noto youtuber Pinuccio che con l’assessore regionale all’Istruzione, Sebastiano Leo, premierà i vincitori. L’appuntamento con i protagonisti e i tanti ospiti che interverranno a quest’evento speciale è per giovedì 30 aprile ore 16.00 sulla pagina Facebook di ARTI Puglia.

L’edizione 2020 ha portato con sé tante novità, anche in merito ai premi. Rispetto allo scorso anno, sono stati reintrodotti premi differenziati per i primi tre classificati di ogni categoria (produzione letteraria, social e video) di ciascun gruppo di destinatari (diplomati e laureati triennali/diplomati accademici di I livello). Ai primi classificati di ogni categoria e per ogni gruppo di destinatari sarà assegnato un premio in denaro di 2.000 euro, ai secondi uno da 1.500 euro, ai terzi classificati ne andrà uno da 1.000 euro. Altri 240 premi da 500 euro saranno assegnati ai restanti migliori elaborati ammessi nelle graduatorie finali.

Sono previste, inoltre, due menzioni speciali, entrambe da 2.000 euro: la prima è destinata al miglior elaborato presentato da una studentessa iscritta ad una laurea STEM (Science, Technology, Engineering and Mathematics) che ha saputo meglio articolare il perché una ragazza sceglie di studiare una materia scientifica in Puglia; la seconda attribuita al candidato che ha utilizzato al meglio per il proprio elaborato un testimonial (ad esempio, un laureato in Puglia che si è distinto per particolari meriti).

Altra novità di quest’anno è stata l’allargamento della platea dei destinatari dell’iniziativa. Fatto salvo il vincolo del conseguimento dei titoli con il massimo dei voti, per partecipare era sufficiente essere iscritti per l’anno accademico 2019-2020 ad una Università, un ITS, un’Accademia di Belle Arti  o un Conservatorio con sede in Puglia, indipendentemente dall’anno di corso.

Un’edizione ricca di opportunità e di premi messi a disposizione dei ragazzi che vivono in Puglia affinché continuino a scegliere il sistema di alta formazione della Puglia, ormai sinonimo di qualità e di eccellenza.

facebook
twitter
linkedin
telegram

Redazione

LASCIA UN COMMENTO