Pasqua al telefono per sentirsi meno soli: a Ruvo di Puglia le iniziative dell’assessorato alla cultura

0
331

PASQUA AL TELEFONO PER SENTIRSI MENO SOLI:

LE INIZIATIVE DELL’ASSESSORATO ALLA CULTURA

Queste festività pasquali rischiano di essere per molte persone giorni di particolare solitudine o di forte tentazione a uscire per raggiungere parenti o amici in casa o in campagna, mentre deve essere ancora rispettata la necessità di restare ciascuno nella propria casa.

L’Assessorato alla Cultura del Comune di Ruvo di Puglia intende dare il suo contributo a sostegno alle azioni di contenimento del contagio in atto da settimane con alcune azioni dedicate.

Oltre al sostegno e alla collaborazione attiva alle iniziative messe in campo dalla testata Ruvesi.it con il programma “Distanti ma uniti”, l’Assessorato promuove due azioni che partiranno da sabato 11 aprile: “Pronto, chi parla?” rivolto ad anziani, persone sole e in condizione di fragilità e “Voci dalla città” aperto a tutti.

Per “Pronto, chi parla?” non serve una connessione internet, né un computer, ma solo un telefono con il quale trascorrere del tempo in compagnia di due volontari, Raffaella e Salvatore, che raccoglieranno in libere chiacchierate racconti, storie quotidiane, ricordi di chi avrà voglia di parlare.

Sarà possibile farlo per ora sabato 11 e sabato 18 aprile dalle ore 18 alle 20 e mercoledì 15 dalle ore 10 alle 12, contattando Raffaella 389 512 67 75 o Salvatore 345 693 58 92.

Tutte le persone sole, soprattutto anziane, che hanno voglia di compagnia potranno chiamarli e troveranno dall’altra parte ascolto e scambio.

Per “Voci dalla città” invece l’Assessorato lancia una chiamata più ampia a tutta la comunità cittadina inviata a costruire un’opera collettiva.

A questa seconda azione potrà partecipare chiunque voglia rispondere a queste tre domande: come passi le tue giornate? di cosa hai più paura in questo momento? qual è la prima cosa che farai quando potrai uscire?

Per partecipare bisognerà inviare un messaggio vocale whatsapp della durata di max 40 secondi per ciascuna risposta al numero 389 512 67 75.

Gli audio potranno essere inviati dal 13 al 18 aprile, in qualsiasi giorno.

Questibrevi racconti dalle voci dirette delle persone che vorranno partecipare, serviranno alla costruzione di un video, in collaborazione con la testata Ruvesi.it, che sarà pubblicato quando questa fase di sospensione sarà finalmente conclusa.

“Con queste due iniziative vogliamo raggiungere almeno due obiettivi – dichiara l’assessora alla cultura Monica Filograno – uno sociale e l’altro artistico. Vogliamo innanzitutto fare compagnia per telefono alle persone anziane e più fragili, che sono sole anche in questi giorni e non usano certo la rete per partecipare alle tante iniziative in corso, preferendo invece il mezzo telefonico per scambiare due chiacchiere.

Con le Voci dalla città vogliamo invece creare una narrazione collettiva e partecipata su Ruvo di Puglia in questo momento sospeso, che resti nella memoria e nella storia della nostra città, diventando poi patrimonio di tutti. Già domenica faremo un regalo a Ruvo sulla pagina di Ruvesi.it, che vuole essere un segno di speranza e un simbolo di quella rinascita che ci auguriamo possa compiersi presto. Spero che Ruvo risponda alla nostra chiamata e che abbia voglia di raccontarsi”.

LASCIA UN COMMENTO