Emergenza coronavirus a Capurso, mascherine gettate per terra: Buono, ‘ l’incivile di turno deve sempre distinguersi’

0
645

In un momento di emergenza nel quale le mascherine sono merce rara e preziosa, in questi giorni qualcuno ha pensato di buttarle per terra, inconsapevole non solo che non è corretto farlo ma che le stesse possono essere indispensabili per altri e in altre circostanze.

Tutto ciò non è sfuggito a Nicola Buono, assessore all’Ambiente del Comune di Capurso che ha postato su Facebook il suo pensiero.

“Guanti e mascherine sono diventate un bene #prezioso e strumento indispensabile per limitare il contagio da Coronavirus. Tuttavia in un momento in cui l’igiene è la prima cosa che ci viene #richiesta, l’incivile di turno deve sempre distinguersi dimostrando la sua totale inadeguatezza, utilizzandoli e poi gettandoli per strada.

Usare il suolo pubblico come una #pattumiera è folle in qualunque caso: cicche, cartacce, pacchetti lanciati ovunque, ma è ancora peggio in questo periodo, e per di più con questo tipo di “rifiuti”.
Uno schiaffo all’#ambiente, all’incolumità pubblica; un #offesa alla dignità e al lavoro degli operatori ecologici e dell’intera comunità.

Mascherine e guanti monouso, come da indicazioni dell’Istituto superiore si Sanità devono essere gettati nella raccolta #indifferenziata.

Difendiamo l’ambiente, tuteliamo la #vita!”

Antonio Carbonara

LASCIA UN COMMENTO