Digital divide: nel Mezzogiorno il 41% delle famiglie non ha un pc o tablet in casa

0
417

Sono allarmanti i dati della ricerca Istat, con riferimento agli anni 2018-2019, rivolti alla presenza di pc o tablet nelle case degli Italiani. Soprattutto nel Mezzogiorno i numeri del digital divide si fanno decisamente più grandi con ben il 41%.

Nel periodo 2018-2019, il 33,8% delle famiglie non avevano computer o tablet in casa, la quota scende al 14,3% tra le famiglie con almeno un minore. Solo per il 22,2% delle famiglie ogni componente ha a disposizione un pc o tablet. Lo rileva l’Istat nella ricerca ‘Spazi in casa e disponibilità di computer per bambini e ragazzi’. La percentuale di famiglie senza computer supera il 41% nel Mezzogiorno, con Calabria e Sicilia in testa (rispettivamente 46% e 44,4%), ed è circa il 30% nelle altre aree del Paese.

Più elevata nel Mezzogiorno anche la quota di famiglie con un numero di computer insufficiente rispetto al numero di componenti: il 26,6% ha a disposizione un numero di pc e tablet per meno della metà dei componenti e solo il 14,1% ne ha almeno uno per ciascun componente. Viceversa, nelle regioni del Nord la proporzione di famiglie con almeno un computer in casa è maggiore. In particolare a Trento, Bolzano e in Lombardia oltre il 70% delle famiglie possiede un computer, e la quota supera il 70% anche nel Lazio.

Nel Nord, inoltre, la quota di famiglie in cui tutti i componenti hanno un pc sale al 26,3%. Rispetto alla dimensione del comune, la percentuale più alta di famiglie senza computer si osserva nei comuni di piccole dimensioni (39,9% in quelli fino a 2.000 abitanti), la più bassa nelle aree metropolitane (28,5%).

Sono convinto che la vera sfida, subito dopo la pandemia del coronavirus, sarà recuperare una serie di gap. Uno su tutti è sicuramente il digital divide ovvero quella distanza virtuale tra chi ha accesso a internet e chi non ce l’ha. al di là delle singole motivazioni, non c’è ragione ormai per rimanere fuori dalla società digitale.

Che si tratti di Pubblica Amministrazione, impresa, studio professionale, associazione o qualsiasi altra forma di aggregazione umana, credo fondamentale che abbia una piattaforma di proprietà che la proietti nel mondo digitale. Soprattutto il Mezzogiorno, poi, potrà solo giovarne, sia in termini generali economici che culturali e sociali.

Gennaro Del Core

Biofarma