Violazioni Decreto Coronavirus: scattano le multe a Molfetta

0
538

Sono oltre trecento le persone fermate, in auto o a piedi, e identificate dagli agenti di polizia locale per verificare il rispetto delle disposizioni contenute nel Decreto del Presidente del Consiglio dei ministri. Tutti i fermati hanno dovuto compilare il modello di autocertificazione che è poi stato trasmesso alla Prefettura per i successivi adempimenti.

 

Decine sono state le denunce a carico dei trasgressori che, come è noto, prevendono, come misura minima una ammenda.

Controlli domiciliari, quaranta in tutto al momento, sono stati effettuati a carico di persone in quarantena o obbligate all’isolamento. A campione, sono stati presidiati i varchi di accesso della città e gli Open shop 24h, mercati e supermercati.

In orario notturno i controlli, che proseguono senza sosta, sono effettuati da steward di un’agenzia specializzata, autorizzata dalla Questura, che controllano anche le aree mercatali pubbliche.

«L’attività dei nostri agenti e degli steward – sottolinea l’assessore alla polizia municipale e alla protezione civile, Antonio Ancona – non si fermerà. E’ necessario riuscire ad individuare le persone irresponsabili che fanno fatica ad adeguarsi alle disposizioni del Decreto Conte. Proprio in considerazione delle inosservanze registrate presso alcuni esercizi pubblici stiamo provvedendo a mettere in atto misure più restrittive».

Molfetta, 16 marzo 2020

L’Ufficio stampa Comune di Molfetta

 

redazione

LASCIA UN COMMENTO