Emergenza Coronavirus, tributi comunali a Capurso: la Giunta risponde alla consigliera Rossana Rignani

0
594

In risposta alla nota della  consigliera comunale di Capurso, Rossana Rignani,  è intervenuta la Giunta per chiarire alcuni aspetti legati ai tributi comunali, anche in relazione alla emergenza coronavirus di questi mesi. Si riporta integralmente il contenuto.

“Gentile Consigliera,
l’emergenza Coronavirus e l’estensione su tutto il territorio nazionale delle limitazioni agli
spostamenti delle persone fisiche e allo svolgimento di determinate attività, avrà inevitabilmente un impatto sull’economia dell’intera nazione ed effetti negativi sul tessuto socio-economico. Con riferimento ai tributi comunali, è opportuno precisare che la legge statale ne definisce i presupposti, i soggetti passivi e le basi imponibili.
Le aliquote di riferimento valide per tutto il territorio nazionale, con le relative scadenze sono fissate dal legislatore. A questo fa eccezione la sola tassa rifiuti (TARI), su cui prossimamente il Consiglio Comunale sarà chiamato a discutere il piano tariffario, aspetti regolamentari, ma nell’immediato non esistono scadenze. Né tanto meno saranno inviate nelle case dei capursesi, nei prossimi quarantacinque giorni, cartelle di pagamento.
Diverse Associazioni di categoria hanno avanzato all’Amministrazione Comunale importanti
proposte per compensare la crisi economica ed è in corso una interazione forte tra l’ANCI e il Governo Nazionale, finalizzata alla definizione di una serie di misure che consentano ai Comuni di rispondere in maniera univoca alle necessità delle realtà locali. ANCI Nazionale, nella giornata odierna, sta formalizzando uno slittamento dell’approvazione del bilancio a giugno 2020. L’Amministrazione comunale di Capurso, nel rispetto della propria autonomia regolamentare che garantisce un’adeguata flessibilità in materia fiscale, porrà in essere qualsiasi misura provenga dal Governo e utile all’economia del territorio.
Pur rispettando la richiesta del tavolo tecnico presentata dalla consigliera di opposizione, in questo momento, in assenza di un intervento del legislatore, appare prematura. L’interesse primario adesso è quello di essere uniti in questa azione di responsabilità tesa a
contenere i numeri dell’emergenza sanitaria invitando i nostri concittadini a restare a casa e seguire pedissequamente le disposizioni contenute nei Decreti diramati della Presidenza del Consiglio dei Ministri.
Siamo fiduciosi di ricevere a breve provvedimenti con misure utili all’economia su cui tutti saremo chiamati ad intervenire e collaborare.
#Andràtuttobene!
Distinti saluti.
La Giunta Comunale”.

redazione

LASCIA UN COMMENTO