Coronavirus, positivo un docente di Cellamare: insegna all’Università in Basilicata

0
1105

“E’ stata una mattinata intensa, probabilmente tra le più dure dall’inizio della mia sindacatura. Sono stato in costante contatto con la Asl Bari, Dipartimento di Prevenzione e Direzione Distrettuale e con il Prefetto di Bari. Mantenere tutti i contatti e rispondere alle decine e decine di chiamate e messaggi non è stato affatto semplice. Il caso riportato dagli organi di stampa già dalla tarda serata di ieri sera è confermato, ma invito tutti a mantenere la calma, anche perché non esistono motivi validi per creare allarmismi inutili nella nostra comunità, attesa la sorveglianza sanitaria già posta in essere dalla ASL Bari e l’isolamento del paziente che si trova in buone condizioni di salute. Dobbiamo fronteggiare una emergenza di carattere nazionale con serenità, ma soprattutto affidandoci alla comunità scientifica e seguire i consigli disposti dal Governo centrale per contrastare il propagarsi del Virus.  La situazione nel nostro comune è perfettamente tenuta sotto controllo dalle autorità sanitarie competenti che mi informano su eventuali sviluppi. Alle ore 17.00, di intesa con tutti gli Uffici Comunali preposti ed in ottemperanza di quanto previsto dalle Disposizioni del Dipartimento della Protezione Civile Nazionale, ho convocato il Centro Operativo Comunale di Protezione Civile per monitorare costantemente eventuali evoluzioni sul nostro territorio. La nostra attenzione sarà massima, a tutela di tutta la comunità cellamarese. Niente panico e nessun allarmismo. Seguiranno ulteriori comunicati nelle prossime ore”.

 

E’ quanto riportato sulla propria pagina facebook da Gianluca Vurchio, sindaco della comunità di Cellamare. Il docente universitario risultato positivo al coronavirus era rientrato da un convegno a Udine, dove si sono infettate oltre dieci persone

I casi di coronavirus in Puglia sono diventati 19, due i decessi.

Antonio Carbonara

LASCIA UN COMMENTO