“Mediterraneo frontiera di pace” ( 19-23 febbraio) a Bari: ordinanza di integrazione per le restrizioni al transito e alla sosta dei veicoli

0
350

Questa mattina è stata emanata dalla Polizia Locale l’ordinanza integrativa in vista dell’incontro di riflessione e spiritualità “Mediterraneo, frontiera di pace”, promosso dalla Cei, al quale dal 19 febbraio parteciperanno i vescovi cattolici di 20 Paesi che si affacciano sul Mare Nostrum, che sarà concluso domenica 23 febbraio dalla concelebrazione liturgica di Papa Francesco sul grande palco allestito per l’occasione in piazza Libertà.

 

Il provvedimento recepisce le valutazioni effettuate nel corso degli incontri del Comitato per l’Ordine e la Sicurezza, le risultanze dei sopralluoghi svolti e le indicazioni emerse durante le riunioni tecniche svolte presso Prefettura / U.T.G. di Bari, Questura, Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico e Comune di Bari,

che limitano il transito e/o la sosta dei veicoli, in alcune vie e piazze, anche per giornate ed orari non previsti inizialmente, per poter consentire il regolare svolgimento dello stesso evento – comprese le attività connesse con l’allestimento delle aree che lo ospiterà – in regime di sicurezza e senza recare nuove turbative alla circolazione.

Si ricorda che le restrizioni al traffico e alla sosta dei veicoli non riguardano i pedoni ne le attività commerciali. Queste ultime, limitatamente a quelle presenti su corso Vittorio Emanuele dovranno osservare esclusivamente il dispositivo di chiusura alle 00.01 del 23 febbario per favorire le attività di bonifica dell’area e le limutazioni connesse all’occupazione di suolo pubblico mediante gli arredi urbani.

Non c’è nessun limite all’apertura per quanto riguarda la giornata di domenica 23 febbario.

Si ricorda inoltre che come stabilito dalle ripartizioni comunali di competenza tutte le automobili in possesso di regolare contrassegno ZSR – zona A, B, C e D e del contrassegno ZTL, dal giorno 19 febbraio 2020 alle ore 20,30 del giorno 22 febbraio 2020, sono autorizzati a sostare in qualunque zona della sosta regolamentata (ZSR) indipendentemente dalla zona di validità del contrassegno detenuto.

Restano invece valide per tutti, compresi i detentori delle autorizzazioni alla ZSR e alla ZTL, le regole relative al pagamento del ticket della sosta per tutti nelle “isole azzurre”

A partire da oggi quindi, per la sosta e il transito delle automobili, l’integrazione della polizia Locale dispone:

Dalle ore 00.01 del giorno 17 febbraio 2020 alle ore 24.00 del giorno 25 febbraio 2020 e, comunque, fino al termine delle esigenze, è istituito il “DIVIETO DI FERMATA” sulla strada Palazzo dell’Intendenza, lato sinistro nel senso di marcia, tratto compreso tra vico Prefettura e vico San Domenico;

Dalle ore 00.01 del giorno 17 febbraio 2020 alle ore 24.00 del giorno 21 febbraio 2020 e, comunque, fino al termine delle esigenze connesse con la predisposizione delle aree destinate ad accogliere l’evento principale, è istituito il “DIVIETO DI FERMATA” sulle seguenti strade e piazze:

a. Corso sen. A. De Tullio, lato prospiciente il castello Svevo, tratto compreso tra piazza Federico II di Svevia e piazza Massari (sarà consentita la sosta dei soli veicoli muniti di apposito contrassegno rilasciato dalla Curia e vistato dal Comando della Polizia Locale, da apporre sulla parte anteriore del mezzo),

b. corso Vittorio Emanuele II, lato numerazione civica dispari, tratto compreso tra piazzale IV Novembre e piazza della Libertà, esclusivamente per le aree destinate al montaggio delle cd. “torri layer”;

Dalle ore 00.01 del giorno 22 febbraio 2020 alle ore 24.00 del giorno 23 febbraio 2020 e, comunque, fino al termine delle esigenze, è istituito il “DIVIETO DI FERMATA” sulle seguenti strade e piazze:

a. piazzale mons. Mincuzzi (banchina santa Chiara) – sarà consentita la sosta dei soli veicoli muniti di apposito contrassegno rilasciato dalla Curia e vistato dal Comando della Polizia Locale, da apporre sulla parte anteriore del mezzo),

b. strada Ruggiero il Normanno,

c. piazza Federico II di Svevia, tratto compreso tra piazza dell’Odegitria a corso sen. A. De Tullio,

d. corso sen. A. De Tullio, ambo i lati, tratto compreso tra via Ruggiero il Normanno (lato Chiesa di S. Chiara) e piazza Massari,

e. corso Vittorio Veneto: – tratto compreso tra piazza Massari e largo Fraccacreta, ambo i lati, – tratto compreso tra largo Fraccacreta e via Pizzoli, lato mare (sarà consentita la sosta dei soli veicoli al servizio del Teatro Pubblico Pugliese muniti di apposito contrassegno, vistato dal Comando della Polizia Locale, da apporre sulla parte anteriore del mezzo);

Dalle ore 08.00 del giorno 22 febbraio 2020 alle ore 16.00 del giorno 23 febbraio 2020 e, comunque, fino al termine delle esigenze, è istituito il “DIVIETO DI FERMATA” sulle seguenti strade e piazze:

a. largo San Sabino,

b. corte Colagualano,

c. strada Sagges,

d. strada Ronchi,

e. via Jacopo Calò Carducci, f. strada Incuria, tratto compreso tra via Jacopo Calò Carducci e strada Lamberti,

g. corte Lamberti;

Il giorno 23 febbraio 2020, dalle ore 00.01 alle ore 16.00 e, comunque, fino al termine delle esigenze, è istituito il “DIVIETO DI TRANSITO” sulle seguenti strade e piazze:

a. largo San Sabino,

b. corte Colagualano,

c. strada Sagges,

d. strada Ronchi,

e. via Jacopo Calò Carducci,

f. strada Incuria, tratto compreso tra via Jacopo Calò Carducci e strada Lamberti,

g. corte Lamberti.

Il giorno 23 febbraio 2020, dalle ore 00.01 alle ore 16.00 e, comunque, fino al termine delle esigenze:

1. è istituito il “DIVIETO DI TRANSITO” sulle seguenti strade e piazze:

a. piazza Aldo Moro, limitatamente alle aree antistanti l’ingresso/uscita dalla Stazione Ferrotramviaria e dell’ingresso/uscita alla Stazione RFI,

b. via Venezia (anche pedonale, eccetto residenti),

c. strada Discesa Porto Nuovo,

2. è istituito il “DIVIETO DI FERMATA” sulle seguenti strade e piazze:

a. largo Fraccacreta,

b. via Carducci,

c. corso Italia, lato destro secondo il senso unico di marcia, tratto compreso tra il civ. 26 e piazza A. Moro;

3. è istituito il “DIVIETO DI FERMATA”, eccetto la sosta delle ambulanze e dei veicoli di servizio a disposizione degli operatori sanitari del P.M.A.,

su c.so Vittorio Emanuele II, lato numerazione civica dispari, per un tratto di mt. 20 compreso tra via Latilla e piazza Garibaldi (con inizio da intersezione con via Latilla);

4.è istituito il “DIVIETO DI FERMATA”, eccetto per i VEICOLI AL SERVIZIO DI PERSONE INVALIDE MUNITE DELL’APPOSITO CONTRASSEGNO” (fig. II 79/a art. 120 Reg. Esec. CdS) e per le Autorità, esclusivamente per le operazioni di salita e discesa passeggeri, su via Abate Gimma, ambo i lati, tratto compreso tra via Cairoli e via Andrea da Bari;

Il giorno 24 febbraio 2020, dalle ore 00.01 alle ore 24.00 e, comunque, fino al termine delle esigenze, è istituito, ad estensione del divieto già previsto per le giornate precedenti, il “DIVIETO DI FERMATA” sulle seguenti strade e piazze:

a. via Lombardi (escluso i veicoli muniti apposito “Pass Curia” il cui elenco dovrà essere preventivamente fornito al Comando della Polizia Locale);

b. via Villari, tratto compreso tra via Lombardi e piazza Massari;

c. corso Vittorio Emanuele II, lato numerazione civica dispari, tratto compreso tra il civ. 141 e via Lombardi (escluso i veicoli muniti apposito “Pass Curia” il cui elenco dovrà essere preventivamente fornito al Comando della Polizia Locale);

Dalle ore 20,00 di sabato 22 febbraio 2020 alle ore 24,00 di domenica 23 febbraio 2020, e comunque fino a cessate esigenze, con riferimento alla viabilità di competenza del Comune di Bari (e fatto salvo il provvedimento formale da adottare da parte di altra Autorità competente – Prefetto o Anas – sul tratto della S.S.16) E’ VIETATO IL TRANSITO ai veicoli con portata (m.p.c.) superiore a 7,5 t dagli svincoli in uscita dalla S.S.16 e diretti verso il centro città, con esclusione di quelli formalmente autorizzati dall’Autorità di P.S. o dai provvedimenti già adottati in materia di viabilità in occasione dell’Evento.

Dal presente DIVIETO sono esclusi i veicoli adibiti al trasporto di merci diretti o provenienti dall’Area Portuale che dovranno seguire il seguente itinerario: S.S.16/Uscita n.4, via Napoli, viale Di Maratona, via Portoghese, via Bisignani, viale V.Emanuele Orlando, ingresso da Varco della VITTORIA (i veicoli in uscita dall’Area Portuale seguiranno il percorso inverso).

Dalle restrizioni imposte dalla presente Ordinanza Dirigenziale, con riferimento anche alle AREE DI RISPETTO, sono esclusi i mezzi di soccorso e quelli della Forza Pubblica compresi quelli di Servizio della Gendarmeria dello Stato del Vaticano, secondo le indicazioni dettate dell’Autorità di P.S.

Sono inoltre esclusi dalle limitazioni e prescrizioni sopra riportate :

I. gli autobus privati adibiti al trasporto dei fedeli che affluiranno all’evento:

A. provenienza da Nord: uscita n. 4 della S.S.16 (tangenziale), via Napoli, viale Di Maratona, via Portoghese, via Bisignani, viale V. E. Orlando, accesso in area portuale dal “Varco della Vittoria” e, proseguendo internamente, dovranno raggiungere il “Varco Banchina Massi” (per la discesa passeggeri area interna al Porto), defluiranno poi seguendo lo stesso percorso interno verso il “Varco della Vittoria” e dovranno dirigersi verso i parcheggi predisposti e disponibili, utilizzando prioritariamente quelli all’interno dell’Area Portuale c.d. “Marisabella”;

B. provenienza da Sud: provenendo dalla S.S.16 dovranno utilizzare l’uscita “San Giorgio”, lungomare Giovine, lung.re Di Cagno Abbrescia, corso Trieste, lung.re Perotti, piazza Gramsci, lung.re N. Sauro, piazza Diaz, inversione di marcia su largo Giannella (discesa passeggeri), piazza Diaz, ritorno verso lung.re N. Sauro e dovranno dirigersi verso i parcheggi predisposti e disponibili;

2. AL TERMINE DELL’EVENTO, per le operazioni di risalita dei passeggeri, potranno percorrere i seguenti itinerari:

C. direzione Nord: dai parcheggi, varco di accesso in area portuale dal “Varco della Vittoria” o Area parcheggio “Marisabella”, proseguire internamente, raggiungere il “Varco Dogana” e uscire dall’Area Portuale proseguendo su corso sen. De Tullio (per la risalita passeggeri fuori dall’area al Porto), defluendo verso corso Vittorio Veneto, via Caracciolo, via Napoli, S.S.16 (tangenziale);

D. direzione Sud: dai parcheggi, gli autobus percorreranno piazza Gramsci, lung.re N. Sauro, piazza Diaz, inversione di marcia su largo Giannella (risalita passeggeri), piazza Diaz, ritorno verso lung.re N. Sauro, piazza Gramsci, lung.re Perotti, corso Trieste, lung.re Di Cagno Abbrescia, lungomare Giovine, S.S.16.

I veicoli delle Autorità, muniti apposito “Pass Curia” il cui elenco dovrà essere preventivamente fornito al Comando della Polizia Locale, potranno sostare presso le seguenti località:

a. piazza Garibaldi, lato sinistro secondo il senso di marcia, aree ordinariamente dedicate alla sosta a pagamento;

b. piazzale mons. Mincuzzi; III.

Gli autobus delle Ferrovie Appulo Lucane e dell’A.M.T.A.B. s.p.a. potranno sostare sul corso Italia, lato destro nel senso di marcia, tratto compreso tra via Suppa e Piazza Aldo Moro.

I mezzi AMIU Puglia s.p.a. destinati ai servizi di pulizia e raccolta di rifiuti potranno accedere alle aree interdette alla circolazione solo previa autorizzazione e indicazione degli organi di polizia stradale presenti sul posto.

I veicoli adibiti al trasporto pubblico urbano ed extraurbano dovranno comunicare alla Prefettura, Questura e Polizia Locale, oltre che alla relativa utenza, i percorsi alternativi alle percorrenze ordinarie, fermo restando l’obbligo di utilizzare le fermate già esistenti.

ufficio stampa Comune di Bari

redazione

LASCIA UN COMMENTO