Il “Florilegio” musicale dell’Harmony Ensemble al Castello Angioino di Mola di Bari

0
250

ll paggio Cherubino intona davanti alla Contessa la canzone da lui stesso composta nelle celebre aria “Voi che sapete” da «Le nozze di Figaro» di Mozart. È un ruolo “en travesti”, nel quale il soprano Daniela Stigliano si cala per l’apertura del «Florilegio» musicale dell’Harmony Ensemble, concerto in programma domenica 9 febbraio (ore 19.30) al Castello Angioino di Mola di Bari per le Stagioni dell’Agìmus dirette da Piero Rotolo nella Rete di musica d’arte Orfeo Futuro.

 

Con la cantante Daniela Stigliano c’è un trio strumentale composto da Giuseppe Lo Preiato (oboe), Raffaele Bertolini (clarinetto) e Laura Beltrametti (pianoforte), componenti di questa formazione che con la musica attraversa i secoli e i generi. L’Harmony Ensemble canta e suona l’Opera, dal genio di Salisburgo, per l’appunto, ai grandi del melodramma italiano Bellini e Puccini, con le famose “Casta Diva” da «Norma» e “Quando m’ en vo” da «Bohéme». Ma si toccano anche altri universi sonori, in maniera molto trasversale, con “Night and Day” di Cole Porter e “Think of me” dal musical «Il fantasma dell’Opera» di Andrew Lloyd Webber. E non mancano un’incursione nella musica per film di Ennio Morricone, con “Gabriel’s oboe”, tema portante della colonna sonora del film «Mission», e un’altra nella grande tradizione napoletana con “I’ te vurria vasà” di Eduardo Di Capua, l’autore di “‘O sole mio”.

Info 368.568412 – 393.9935266 – www.associazionepadovano.it.

redazione

LASCIA UN COMMENTO