Stalking su una donna nel barese: Gens Nova parte civile nel processo

0
383

Ancora un caso di stalking nel barese e con l’associazione Gens Nova sempre accanto a chi subisce forme di violenza. La storia si consuma tra Bari ed Adelfia, con una donna costretta a difendersi da un marito che non accetta la separazione.  In Primo Grado, al Tribunale di Bari, l’uomo viene condannato ad 1 anno e 10 giorni di reclusione, mentre in appello è confermata la sentenza di condanna ma il giudice decide di ridurre la pena a 8 mesi.

 

Gens Nova è stata riconosciuta parte civile  nel processo e a difesa della donna. Ha insistito  affinché si riconoscesse la condotta reiterante, costante e quotidiana dell’imputato e l’imputazione del reato sul piano penale. E’ stato anche riconosciuto per Gens Nova un risarcimento da liquidare in separata sede in causa civile. A rappresentare l’associazione l’avv. Antonio Portincasa, mentre si ricorda il ruolo dell’avv. Antonio Maria La Scala come presidenza nazionale

Antonio Carbonara

 

 

LASCIA UN COMMENTO