Notti di Stelle Winter: secondo appuntamento con Peter Bernstein e Guido Di Leone quartet

0
255

IL JAZZ DELLA CAMERATA

SECONDO APPUNTAMENTO DI “NOTTI DI STELLE WINTER”
CON PETER BERNSTEIN & GUIDO DI LEONE QUARTET

 

Secondo appuntamento di “Notti di Stelle Winter” costola invernale del festival jazz estivo.
Sul palcoscenico del Teatro Showville mercoledì 11 dicembre saranno di scena Peter Bernstein e
Guido Di Leone con il loro progetto “To Jim Hall”, omaggio al chitarrista, uno dei maggiori Poeti del jazz mai esistito.
Sul palco insieme a Bernstein e Di Leone anche Dario Deidda, poliedrico e virtuoso bassista, collaboratore dei più rinomati musicisti jazz nazionali ed internazionali, plurivincitore del Jazzit Award ed Andy Watson, batterista nel Trio di Jim Hall dal 1994 al 1996, che annovera tra le sue numerose esperienze anche la partecipazione alla registrazione del disco ‘Dialogues’.
Non solo un omaggio ad uno dei più grandi musicisti Jazz della storia ma anche un ponte tra passato e presente, un luogo di incontro e di condivisione del jazz più puro e autorevole.
Peter Bernstein e Guido Di Leone hanno raccolto in eredità il raffinato lirismo di Hall, espresso attraverso il più autentico linguaggio swing, cool e bebop, e lo hanno fatto proprio con classe e personalità realizzando un tributo che è anche un ponte tra passato e presente. Considerato uno dei più grandi chitarristi jazz del mondo, Bernstein fu scoperto proprio da Jim Hall che di lui disse “uno dei chitarristi più impressionanti che abbia mai ascoltato”, mentre in una lettera indirizzata a Guido Di Leone scrisse “Il tuo disco in trio è stato cambiamento molto gradito, lo adoro!”; Di Leone, ha già dedicato in passato al chitarrista statunitense scomparso 6 anni fa un album dal titolo “A Lovely Flower For you” (To Jim Hall).
Il legame emotivo, esperienziale e stilistico che lega i quattro musicisti è sublimato nel loro live perfomance ricca di interlay ed ispirazione luogo di incontro del jazz più puro ed autorevole.
Il chitarrista jazz Peter Bernstein (nato nel 1967, New York City) dall’ esordio newyorkese ad oggi, ha partecipato a più di 200 registrazioni e a numerosi festival, concerti e club con musicisti di tutte le generazioni, pubblicando 12 album e un DVD, Live at Smoke. Peter ha anche goduto di lunghe associazioni musicali con il leggendario batterista Jimmy Cobb così come l’organista Larry Goldings e il batterista Bill Stewart come membro del loro acclamato trio, definito dal New York Times “il miglior trio d’organo dell’ultimo decennio”. Dal 1995 al 1997, Peter è stato membro della band di Joshua Redman e ha suonato nel CD Freedom in the Groove di Redman. Ha suonato con il quartetto di Diana Krall dal 1999 al 2001 e con il Dr. Lonnie Smith, il leggendario organista. Inoltre è apparso in gruppi guidati da Sonny Rollins, Bobby Hutcherson, George Coleman, David Fathead Newman, Etta Jones e Nicholas Payton.
Guido Di Leone, musicista jazz, chitarrista, didatta, è nato a Bari nel 1964 dove attualmente vive. Molto prolifico come compositore, ideatore di gruppi e arrangiatore, ha inciso più 70 cd di cui circa 20 come leader. La sua spiccata capacità di accompagnatore, e la buona conoscenza degli standard jazz, lo porta spesso a collaborare con noti artisti internazionali, anche all’ estero. Insegna presso il “Pentagramma di Bari” del quale è anche il direttore dal 1985 e dal 2004 presso il Conservatorio di Bari “Niccolò Piccinni”.
Per informazioni e prenotazioni rivolgersi presso gli uffici della Camerata Musicale Barese in Via Sparano 141 infotel 080/5211908, on-line sul sito www.cameratamusicalebarese.it e il Box Office della Feltrinelli.
***********
Redazione

LASCIA UN COMMENTO