12.1 C
Bari,it
lunedì 25 Gennaio 2021
Il Casolare di Puglia
Promuovere e comunicare la sicurezza stradale: convegno nazionale a Bari

Promuovere e comunicare la sicurezza stradale: convegno nazionale a Bari

0
229

Comunicare una visione integrata sull’educazione stradale, incrociando la prospettiva psicologica, quella comunicativa e quella pedagogica: è questo l’obiettivo del convegno nazionale dal titolo Promuovere e comunicare la sicurezza stradale, che si terrà mercoledì 27 novembre 2019 nell’aula magna dell’Università degli Studi di Bari ALDO MORO. L’evento è promosso dal Dipartimento di Scienze della Formazione, Psicologia, Comunicazione dell’Università barese in collaborazione con la Sezione Criminologia e Psichiatria Forense della stessa Università, la Regione Puglia, l’Agenzia Regionale Strategica per la Sviluppo Ecosostenibile del Territorio, l’ASL Bari, la Polizia Stradale e la Società Italiana di Criminologia e vedrà l’intervento di autorità, docenti, esperti e operatori che analizzeranno la questione sicurezza attraverso molteplici prospettive di studio.

La mattinata di lavori prevede una prima parte dedicata ai saluti e all’inquadramento del tema, con gli interventi del Rettore dell’Università di Bari Stefano Bronzini, del Direttore del Dipartimento For.Psi.ComGiuseppe Elia, del Presidente Regione Puglia Michele Emiliano, dell’Assessore alle Infrastrutture della Regione Puglia Giovanni Giannini, del Direttore Generale ASSET Elio Sannicandro, del Coordinatore Sezione Criminologia e Psichiatria Forense di Uniba Roberto Catanesi e del Dirigente Servizio Promozione Salute e Sicurezza Antonio Tommasi. L’introduzione è invece affidata al Responsabile Scientifico del Progetto «Apulia Smart Drivers» Andrea Bosco, al Responsabile Scientifico Progetto «Comunicare Sicurezza» Luigi Cazzato e all’intervento di Giuliano Gemmano sulle “Prove di integrazione fra formazione e informazione sul tema della sicurezza stradale”.

A seguire verranno aperte due tavole rotonde, che saranno moderate da Ignazio Grattagliano e Michele Casella e che entreranno nello specifico di alcuni temi legati alla formazione degli utenti in ambito di educazione stradale. La prima sessione sarà focalizzata sui temi dei media e della digitalizzazione, soffermandosi con Michele Baldassarre e Claudia Attimonelli sulle auto a conduzione autonoma, sulla comunicazione pedagogicamente fondata e sull’immaginario filmico degli ultimi decenni relativo alla ecosostenibilità e alla sicurezza. Anche la sostenibilità sarà al centro del dibattito e verrà esplorato tramite il progetto “Apulia Smart Drivers”, che sarà presentato dal responsabile CREMSS Pierpaolo Bonerba, aprendo poi la strada ai temi dei costi sociali dell’incidentalità e della tutela dell’utenza debole con Loredana PerlaAngela Maria Digrandi e Antonello Rotondo. La seconda tavola rotonda vedrà la partecipazione di referenti di commissioni e associazioni come Francesco Nardulli (Presidente Commissione Medica Locale), Luca Speranza (Dirigente Compartimento Polizia Stradale Puglia), Lorenzo Moretti (Vicepresidente Associazione Ciao Vinny), Tonio Coladonato (Associazione Vivi la Strada) e Paolo Gargano (Vicepresidente Moto Club Bari).

Il convegno proverà quindi a integrare psicologia, didattica e discipline medico legali per favorire lo sviluppo di una mentalità rivolta alla guida sicura. Un obiettivo nato dalla collaborazione fra il Master in Giornalismo dell’Università di Bari (Dipartimento For.Psi.Com.) e ASSET (l’Agenzia Regionale strategica per lo Sviluppo Ecosostenibile del Territorio) con i progetti «Apulia Smart Drivers» e «Comunicare Sicurezza», che intendono sensibilizzare i cittadini (e soprattutto i giovani) ai temi ambientali e all’utilizzo di mezzi ecosostenibili alternativi all’autovettura o al ciclomotore.

Redazione

LASCIA UN COMMENTO