Capurso, variazioni di bilancio 2019/2020: il “si” condizionato del gruppo Puggione Sindaco

0
228

Variazioni di bilancio 2019/20 al Comune di Capurso. Con una nota giunta in redazione è intervenuto Giovanni Puggione, consigliere di opposizione , che motiva e spiega il voto favorevole di ieri in consiglio comunale, in particolare per quanto riguarda il recupero dell’ex cinema ENAL. Lo stesso Puggione ricorda la questione rifiuti per la quale ha espresso forte preoccupazioni.

 

 

“Too Big to fail, partirei mutuando questa espressione politica, divenuta di uso comune durante la crisi finanziaria globale del 2008, per motivare il voto favorevole che, come gruppo di opposizione, abbiamo dato ieri sera in Consiglio Comunale sulle variazioni di bilancio 2019/2020. Una manovra che al suo interno prevedeva un intervento di una importanza tale, da non poter essere privato anche del nostro voto favorevole. E mi riferisco allo stanziamento di oltre 1 milione di euro che, grazie agli avanzi degli anni precedenti, e grazie alla possibilità di poterli spendere concessa dalla Legge, si è stati in grado di fare per il recupero e la valorizzazione dell’ex cinema ENAL. Un bene comunale dalla lunga storia, oggetto di tante promesse mancate per diversi anni, che forse ha registrato anche contraddizioni nelle azioni di precedenti consiliature, sul quale oggi finalmente, dai tanti impegni verbali, si passa ad un impegno concreto e tangibile!! Nel mio programma elettorale, condiviso dalla coalizione che ha sostenuto la mia candidatura a Sindaco durante le Elezioni Comunali 2015, avevo messo tra i punti di particolare interesse proprio il recupero dell’ex cinema ENAL. Era, pertanto, opportuno tener fede a quell’impegno verso tutti i cittadini, anche se nel ruolo di opposizione. Sin dal nostro insediamento abbiamo tenuto alta la guardia e l’interesse su questo intervento, presentando anche una interrogazione nel novembre 2015. E comunque non abbiamo mai fatto mancare il nostro critico assenso su altre opere importanti e strategiche per il nostro Comune. L’ultima in ordine di tempo, ma non l’unica, è stata l’abbattimento della costruzione abbandonata in via Regina Sforza. Ecco, da oggi comincia una nuova storia per l’ex cinema ENAL, nella quale abbiamo voluto essere presenti, non per prenderci chissà quali meriti (non siamo alla ricerca di medaglie di latta), ma per consegnare ai cittadini, soprattutto a quelli che lo hanno conosciuto come struttura chiusa in abbandono, ed in coerenza con i nostri impegni elettorali, un nuovo luogo di incontro per lo sviluppo sociale, culturale ed economico per la comunità capursese. Il quadro complessivo della manovra di variazioni al bilancio, però, conteneva altro genere di interventi sui quali, durante il dibattito in aula, abbiamo manifestato il nostro dissenso. Partendo dall’esiguo tempo concessoci per esaminare i singoli dettagli, abbiamo espresso forti preoccupazioni soprattutto per la questione rifiuti. Lo scorso luglio abbiamo dovuto far fronte alla richiesta di pagamento di 381 mila euro da parte della Città Metropolitana di Bari, per i mancati versamenti del Comune negli anni passati; oggi c’è un nuovo maggior costo di altri 135 mila euro giustificato in parte come aumenti applicati dai centri di conferimento, in parte da sanzioni per conferimenti non corretti. Giustificazioni a parte, è urgente la realizzazione del centro di raccolta comunale, che potrebbe fronteggiare tali situazioni. Da più di un anno abbiamo ricevuto 300 mila euro dalla Regione Puglia e, a causa dei ritardi per la sua realizzazione, l’opera ha subito una revisione in aumento del costo di ben 90 mila euro a carico del bilancio comunale. Continuando con questi nuovi costi che gravano sul bilancio generale, e non avendo più avanzo libero da destinare alla spesa corrente, è molto forte il rischio che nel 2020 si possa verificare un aumento delle tasse comunali, soprattutto dell’Addizionale Irpef che per il 2019 è stata contenuta grazie al nostro intervento. E tutto ciò desta la nostra seria preoccupazione”

Giovanni Puggione Capogruppo Puggione Sindaco

redazione

LASCIA UN COMMENTO