Lacuna Coil al Demodè di Modugno (foto)

0
134

Il metal italiano in scena ieri sera ( 3 novembre) al Demodè di Modugno (Bari) con i Lacuna Coil. Una band che ha varcato i confini italiani sino ad affermarsi in tutto il  mondo. “Delirium” è sicuramente l’album di maggior successo, l’ottavo album pubblicato il 27 maggio 2016 dalla Century Media Records.   I Lacuna Coil nascono a MIlano nel 1994: Cristina Scabbia (voce), Andrea Ferro (voce), Marco Coti Zelati (basso, tastiere), Diego “Didi” Cavallotti (chitarre) e Richard Meiz (batteria). Cristina Scabbia è diventata ultimamente più nota al pubblico grazie alla partecipazione  al  talent show di Rai 2, The Voice of Italy, nelle vesti di giudice.

 

 

 

 

 

 

 

 

Il nono lavoro discografico dei Lacuna Coil, Black Anima da il nome al tour “Black Anima European Tour”. 

Black Anima è tutti noi – ha dichiarato Cristina Scabbia, spiegando il concept del lavoro – esseri umani nella magnificenza di una inquietante ambiguità. Il nucleo nero che equilibra tutto, come senza l’oscurità la luce non sarebbe mai esistita. Sei tu, sono io, è tutto ciò che nascondiamo e che esponiamo fieramente in un mondo sveglio solo a metà”.

Accanto ai Lacuna Coil  sono saliti sul palco gli elvetici Eluveitie (il nome della band significa proprio elvetico in gallico), formazione folk metal fondata nel 2002 dal cantante Chrigel Glanzmann, e i moldavi Infected Rain, caratterizzati dalla voce graffiante dell’affascinante front-woman Elena “Lena Scissorhands” Catarag.

Antonio Carbonara

 

LASCIA UN COMMENTO