Prima prova nazionale dei cadetti del fioretto a Bari: appuntamento questo weekend al Palaflorio

0
158

È stata presentata questa mattina, a Palazzo di Città, la prima prova nazionale dei cadetti del fioretto, la manifestazione schermistica curata dal club Scherma Bari, che per la prima volta si terrà in città e vedrà la partecipazione circa 400 tra atleti e atlete, tra i 15 e i 17 anni.

 

 

 

I dettagli dell’evento sportivo, in programma sabato 26 e domenica 27 ottobre sono stati illustrati in conferenza stampa dall’assessore allo Sport Pietro Petruzzelli, dal presidente della Federazione Italiana Scherma Giorgio Scarso, dal presidente della commissione Immagine Federazione Italiana Scherma Renato Clemente Martino, dal presidente del Comitato regionale FIS Puglia Matteo Starace, dal presidente del CONI Puglia Angelo Giliberto, dal vicepresidente del comitato regionale FIS Roberto Lippolis e dal presidente del club Scherma Bari Andres Marcel Carrillo Ayala.

Pietro Petruzzelli ha ringraziato tutti gli organizzatori, la federazione, il Coni. “Ospitare questi eventi e gare nazionali, con atleti che provengono da tutta Italia –  ha osservato l’assessore -, insieme all’attività di promozione di base della scherma nelle scuole, aiuta a far crescere la realtà territoriale. Permettetemi di essere orgoglioso del fatto che in contemporanea, questo fine settimana, ci saranno ben tre eventi sportivi a Bari: oltre la scherma, la città ospiterà la mezza maratona di corsa e la gara di Triathlon. Quando si riescono a realizzare e gestire più eventi nazionali contemporaneamente è segno di maturità, dal punto di vista sportivo e anche sul fronte del turismo sportivo”.

Lippolis haricordato che il 26 ottobre al Palaflorio sono previste le gare di fioretto maschile alle quali sarà presente la campionessa Valentina Vezzali, mentre il 27 toccherà alle ragazze. Le gare si svolgeranno a partire dalle ore 9. Contemporaneamente a San Severo si terranno le prove nazionali di sciabola.

Starace ha ricordato che lascherma Bari ha raggiunto standard importati, non solo sul piano sportivo ma anche in campo organizzativo: infatti in questo fine settimana a Bari si è previsto anche il Trofeo lui e lei di spada.

Giliberto ha quindi dato il benvenuto in Puglia al presidente Scarso, sottolineando che Bari ospita lo sport in maniera professionale, ha dirigenti capaci e che la promozione della scherma va da San Severo a Lecce, abbracciando tutto il territorio regionale.

Scarso ha ringraziato infine l’assessore e tutti i presenti, ricordando l’interesse della federazione per la Puglia. “I recenti campionati europei che si sono svolti a Foggia – ha detto – hanno dimostrato che in Puglia si può fare bene, meglio che altrove. E infatti il campionato è stato un successo, a dispetto del parere di chi pensava che non fosse il caso di organizzarlo al Sud. Questo dei cadetti è un torneo importante dal punto di vista tecnico, un grande appuntamento per la scherma italiana, perché l’investimento sui giovani è il vero motivo della continuità del successo della scherma. È il momento che il mondo della scherma barese, che è concretamente impegnato sul tema dell’integrazione, inizi a pensare al futuro: per questo proporrò di portare i campionati mondiali assoluti di scherma a Bari”.

ufficio stampa Comune di Bari

redazione

 

LASCIA UN COMMENTO