Vinicio Capossela apre la stagione della Camerata Musicale Barese

0
183

Si è tenuto domenica sera, nella magnifica cornice di un teatro Petruzzelli gremito il ogni ordine di posto, il concerto spettacolo di Vinicio Capossela, che ha aperto la settantottesima stagione della Camerata Musicale Barese.

 

 

Il cantautore, nato in Germania da genitori irpini, ma cresciuto musicalmente in Emilia, ha da sempre mescolato musica, arte, poesia, cinema e letteratura, creando opere a tutto tondo che richiamano la tradizione, modernizzandola e trasformandola in qualcosa di nuovo, di unico, e il suo ultimo album, Ballate di uomini e bestie, è proprio una sintesi completa della sua arte.
Capossela ha incantato il pubblico del Petruzzelli per quasi tre ore con le sue canzoni vecchie e nuove e soprattutto con i brani di Ballate di uomini e bestie; un’opera fatta di musica, poesia e filosofia, con uno sguardo al sociale, un vero e proprio canzoniere che mette in scena un mondo magico e fantastico che parte da atmosfere medievali per aprirsi un varco verso il presente e alla cronaca dei nostri giorni. Le quattordici ballate che compongono l’opera parlano di bestie estinte, creature fantastiche, cavalieri erranti, peste e morte, ma prendono anche spunto da grandi opere letterarie come La belle dame sans merci di John Keats e The Ballad of Reading Gaol di Oscar Wilde.
La stagione della Camerata si preannuncia estremamente interessante; ci saranno grandissimi nomi, come Uto Ughi, Giancarlo Giannini, Gino Paoli, Fabrizio Bosso, Noa, Alessandro Preziosi. Una serie di appuntamenti imperdibili tra concerti, teatro musicale, jazz e danza.
Il prossimo appuntamento è previsto giovedì 7 novembre al Teatro Petruzzelli con il concerto del violinista Uto Ughi e il pianista Michail Lifits.

Maria Cristina Consiglio

LASCIA UN COMMENTO