Presunti maltrattamenti in una comunità a Valenzano: Abbaticchio, ‘più vigilanza degli enti locali pugliesi’

0
506

Presunti maltrattamenti in una comunità educativa a Valenzano. Nel merito sono entrati  Ludovico Abbaticchio, Garante regionale per i diritti del Minore e Piero Rossi,  Garante regionale per le persone sottoposte a misure restrittive della libertà personale. Riportiamo quanto postato sulla pagine facebook.

 

 

“Esprimiamo preoccupazione e sconcerto nell’apprendere dagli organi di stampa che, indagini avviate dalla Procura hanno portato alla luce, in una comunità educativa della provincia barese, un quadro di presunte irregolarità diffuse, consumate ai danni di Minori, che alla comunità stessa erano stati affidati. Apprendiamo che gli Organi giudiziari preposti stanno verificando le varie responsabilità di gestione e, valutando eventuali atti lesivi sui diritti inviolabili del benessere dei Minori presenti nella comunità. L’ipotesi di maltrattamenti e di mala gestione contestata, a quanto si evince, merita una rapida ed esaustiva verifica. Come Garanti regionali ci sentiamo allarmati e riteniamo necessario migliorare le collaborazioni tra le Istituzioni dando la nostra disponibilità per le attività previste nel quadro legislativo di riferimento e, secondo quanto previsto dal D.lgs. n 272/ 89 e, quanto espresso nella L. n. 149/2001. Invitiamo l’ANCI regionale a sollecitare la vigilanza e l’attenzione da parte di tutti gli Enti locali pugliesi affinché, un grande impegno a favore dei minori non sia svilito da situazioni particolari e degradate, certi che il servizio di tutela dei Minori vede professionalità qualificate e competenti svolgere quotidianamente lavoro specialistico e qualificato nel territorio. Ci impegniamo a vigilare sulla tutela di tutti i Minori sia italiani che stranieri non accompagnati e, sia inseriti nel circuito penale”.

Ludovico Abbaticchio: Garante regionale per i diritti del Minore

Piero Rossi: Garante regionale per le persone sottoposte a misure restrittive della libertà personale

redazione

LASCIA UN COMMENTO