La Greek Guerrilla sbarca al BIG. ReverSo fa il bis all’AncheCinema

0
218

BARI INTERNATIONAL GENDER FILM FESTIVAL 2019

La Greek Guerrilla sbarca al BIG. ReverSo fa il bis all’AncheCinema
AncheCinema & Mediateca Regionale Pugliese (Bari, dalle ore 10:00)
Giovedì 26 settembre 2019

 

 

Tutto pronto per la Greek Guerrilla. Domani, giovedì 26 settembre 2019, una preziosa selezione di cortometraggi greci, scelti in collaborazione col Festival Outview di Atene, chiuderà il sesto giorno del Bari International Gender Film Festival al Teatro Polifunzionale AncheCinema, in Corso Italia n. 112.
Il focus sul cinema greco, che conferma l’attenzione del BIG verso i paesi del Mediterraneo, si concentra quest’anno su uno dei casi di maggiore resilienza artistica. Dalla Grecia, funestata dall’austerity dovuta alla crisi finanziaria del 2009, viene infatti una pulsione creativa che mescola attivismo politico ed erotismo, ben visibile nelle produzioni filmiche dell’ultima generazione di registi ellenici.
Le proiezioni dei corti Half Life (2013), Goldfish (2017), Unconditional Love (2018) e So Quiet (2017) – a partire dalle ore 22:30 – saranno accompagnate dalla presenza di Maria Katsikadakou, direttrice dell’Outview, e del regista e programmer Nicolas Pourliaros. Annunciato anche l’arrivo di Menelas, queer director di culto che in Welcome to Athens (2018) gioca con lo stereotipo della Grecia come meta favorita del turismo gay.
La sesta giornata del BIG si aprirà alle ore 10 con un tuffo nel vintage. Alla Mediateca Regionale Pugliese, in via Zanardelli n. 30, si terrà la proiezione di Women in love (1969) di Ken Russell, tra i registi più controversi della scena mondiale. Il film, tratto dall’omonimo romanzo di David Herbert Lawrence, è una storia d’amore a molte facce che ha suscitato scalpore nel Regno Unito. Protagoniste sono le sorelle Ursula e Gudrun e i rispettivi amanti, Rupert e Gerald. L’avvicinamento tra i due uomini, indagato dall’occhio curioso del regista, caricherà d’ambiguità le già complesse dinamiche delle due coppie.
Alle ore 20, il queer performer ReveRso farà il bis sul palco del teatro AncheCinema. L’esibizione, suggestiva messa in scena di un’identità aliena e senza genere, sarà accompagnata dalla replica dello short film The beauty of ReveRso (2018) di Michael Brent Adam.
A seguire, il critico letterario e cinematografico Luigi Abiusi – direttore di Uzak, selezionatore per la Settimana della Critica Festival del Cinema di Venezia e curatore della rassegna cinematografica Registi fuori dagli sche(r)mi – introdurrà il cortometraggio Les îles / The islands (2017) di Yann Gonzales, considerato il film-manifesto del dream cinema francese. La pellicola è una vertigine di specchi, microstorie, dialoghi profondi e suggestioni notturne che coinvolgono lo spettatore in un gioco performativo in grado di confondere sogno e realtà.
Alle ore 21, il film Inxeba (2016) di John Tagore, proiettato con il sostegno della Fondazione Pasquale Battista, prosegue il filotto di pellicole dedicate ai diritti lgbtqi+ in Africa. Il film, introdotto da Alessandra Cioce, operatrice di tutela legale di Etnie Onlus, è un’immersione nelle tradizioni della tribù sudafricana degli Xhosa da cui Kwonda, giovane di Johannesburg, prova scappare a tutti i costi. L’occasione gli sarà fornita da alcune informazioni sugli incontri clandestini tra il suo protettore e il violento capo-tribù.

Il Bari International Gender Film Festival è il festival del cinema e delle arti performative su differenze di genere, identità ed orientamenti sessuali della città di Bari, promosso e organizzato dalla Cooperativa AL.I.C.E e realizzato con il sostegno della Regione Puglia, del Comune di Bari, di enti pubblici e privati, associazioni e cittadini, con la preziosa partnership di Apulia Film Commission, sostenitore del progetto dal 2015.
Il tema scelto per l’edizione del 2019, la quinta della storia del festival, è “Big Community”. In questo tempo di muri di rabbia, steccati identitari e gabbie del pensiero, riaffermare la comunità è necessario e rivoluzionario. Una comunità in cui sia possibile esistere, diventare, amare e raccontarsi senza sospetti e pregiudizi, celebrando l’unicità della propria natura. Con .questo obiettivo culturale, il BIG Festival candida le arti a riscrivere la grammatica fondamentale delle relazioni umane, con l’obiettivo di promuovere una cultura di rispetto verso le diversità di genere, identità e orientamento sessuale.
Il programma completo del Bari International Gender Film Festival, le sinossi delle proiezioni e maggiori informazioni sulle location e sui ticket d’accesso sono disponibili sul sito internet www.bigff.it. Info e prenotazioni performance: 349.226.54.99 – 347.507.15.01. Info e prenotazioni proiezioni: 328.2549669 – 329.611.22.91.

*Tutti i film sono in lingua originale con sottotitoli*
*L’accesso alle proiezioni dei film non è consentito ai minori di 18 anni*

Contatti
Sito internet: www.bigff.it
Pagina Facebook: Bari International Gender film festival

Ufficio stampa Bari International Gender Film Festival

LASCIA UN COMMENTO