La Notte dei Ricercatori dell’IRCCS de Bellis in scena nelle grotte di Castellana

0
212

Castellana, 24 settembre 2019 – La Notte Europea dei Ricercatori”, l’ormai tradizionale evento europeo nato per divulgare nei più vari modi lo stato della ricerca, venerdì 27 settembre in Puglia avrà anche uno scenario di grande impatto: le Grotte di Castellana. E’ infatti lo storico sito speleologico l’epicentro dell’iniziativa organizzata dall’IRCCS “Saverio de Bellis”, legata al progetto “La Scienza nell’Arte, l’Arte nella Scienza”, nell’ambito di Ern-Apulia, progetto europeo di cui lo stesso Istituto è partner.

 

“Forti della partecipazione dello scorso anno – spiega il Direttore scientifico del de Bellis, Gianluigi Giannelli – in questa edizione ridecliniamo il tema del tanti, sorprendenti punti comuni tra arte e scienza in nuove modalità multisensoriali, tra pittura e danza. Sempre mantenendo la fascinazione delle Grotte, simbolo identitario della nostra comunità. Con un prologo in linea con la vocazione del nostro Istituto, sempre fortemente impegnato nello studio dei fattori collegati allo stile di vita e alla dieta mediterranea: dunque un’attività sportiva all’aperto come l’orienteering, dedicata ai ragazzi, ossia alle nuove generazioni”.

 

Il Programma. Prologo dell’evento – patrocinato da Ministero della Salute, Regione Puglia e Comune di Castellana – la partenza alle ore 18 da piazzale Anelli del percorso di orienteering a cura dell’Istituto Comprensivo G. Tauro – S. Viterbo di Castellana. Nello stesso piazzale, alle 18.30, la cerimonia inaugurale della Notte Europea dei Ricercatori, con l’intervento di Maria Novella Luciani, della Direzione Generale della Ricerca e dell’Innovazione al Ministero della Salute; con lei il Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano; Vito Montanaro, Direttore del Dipartimento Promozione della Salute e del Benessere Sociale; Francesco De Ruvo, Sindaco di Castellana; Victor Casulli, Presidente Società Grotte Srl; Tommaso Stallone, Direttore generale IRCCS “Saverio de Bellis”; Roberto Di Paola, Direttore sanitario dello stesso Istituto.

Quindi, alle 19 nella Grave delle Grotte, esperienza multisensoriale dedicata alla “Notte dei Ricercatori” con un doppio momento: La ricerca di luci e colori nella natura a cura dell’artista Natale Addamiano, con proiezioni pittoriche su stalattiti e stalagmiti introdotte dal critico d’arte Gianni Antonio Palumbo; quindi La ricerca di armonie nella natura, lavoro coreografico a cura di Giusy Frallonardo.

Alle 21, cerimonia di premiazione dei disegni dedicati alla Notte dei Ricercatori realizzati dai bambini dell’Istituto Comprensivo G. Tauro – S. Viterbo di Castellana Grotte. Introduce il Direttore Scientifico del de Bellis, Gianluigi Giannelli; consegna i premi Natale Addamiano del Museo Speleologico “Franco Anelli”. Chiusura alle 21.30 con un buffet conviviale nel Museo Speleologico “Franco Anelli”. A condurre la serata, Stefania Losito.

redazione

LASCIA UN COMMENTO