“Salvini, sindrome da Comunardo Niccolai”: nota del senatore Scilipoti Isgrò

0
235

Salvini, sindrome da Comunardo Niccolai. Senza deridere il grande terzino del Cagliari di Riva che gli amanti del calcio conoscono, è lecito paragonare l’ attuale Ministro dell’ Interno e della Lega Salvini al calciatore. Infatti, il terzino stupiva tutti quando e per sfortuna, oltre che per foga agonistica, si esibiva in clamorosi autogol rimasti celebri. La gestione della crisi politica inspiegabilmente aperta da Salvini, quando, un Paese guidato da uomini responsabili avrebbe avuto bisogno di ben diversa conduzione, sembra ricalcare lo stile del giocatore del Cagliari. Infatti, se si arriverà ad un governo 5 Stelle- Pd- Leu, la colpa sarà solo del leader del Carroccio spinto dalla bramosia del potere, più che dalla volontà di servizio, quella che deve contraddistinguere uno statista, rispetto ad un politico di miope cabotaggio. Insomma, avrà rivitalizzato la sinistra ormai affievolita. Sicuramente Salvini ha contribuito a rendere più complesso un clima che di suo non ne aveva bisogno, quando la soluzione migliore è, da tempo, un esecutivo di centro destra allargato e moderato, come quello che si candidò alle ultime politiche e che lui non ha rispettato, o in alternativa un esecutivo istituzionale, abile a risolvere i problemi urgenti e concreti del Paese e portarlo in sicurezza alle urne“.

Lo dice in una nota il Senatore di Forza Italia e Presidente di Unione Cristiana Domenico Scilipoti Isgrò.

Salvini ha “tirato in ballo” giorni fa proprio Scilipoti, commentando alcune dichiarazioni di Renzi che auspica un governo istituzionale.

Antonio Carbonara

 

LASCIA UN COMMENTO