Progetto I.Archeo.S: si conclude oggi la tre giorni a Mola di Bari

0
434

Si conclude oggi a Mola di Bari la tre giorni del progetto I.Archeo.S (lead partner il Teatro Pubblico Pugliese) all’interno dell’evento “GustiaMola” dedicata alla conoscenza e valorizzazione dei prodotti tipici locali, della cucina, del gourmet. Una maratona che ha portato partner di progetto, illustri ospiti, docenti, istituzioni e giornalisti italiani e internazionali a visitare alcuni luoghi della Puglia, e a partecipare a momenti di conversazione, dibattito, workshop.

 

 

Ha riscosso molto successo l’appuntamento con il laboratorio del gusto /show cooking a cura dello chef Pasquale Martinelli (cuoco originario di Mola, a New York da diverso tempo) che ogni tardo pomeriggio ha proposto sul lungomare di Mola momenti di vero e proprio spettacolo intorno alla costruzione e racconto di alcuni piatti. Ieri sera, sgombro con misticanza profumata della Valle d Itria, mandorla di Toritto, olio di cima di Mola, aceto di lamponi di Foggia. Contadini pastori marinai, il commento dello chef, un omaggio alla sua terra, mentre oggi si dedicherà al dolce (ore 20.00 circa).

Dopo l’incontro di ieri nel chiostro del Castello Angioino affidato ad Alessio Viola, Corriere del Mezzogiorno, che ha intervista Maya Litovsky, Newyorkfashionweek.com su “Il cibo non è per pochi, è un tema popolare” , oggi, domenica 30 giugno, alle 19, la conversazione sarà condotta da Michele De Feudis, Gazzetta del Mezzogiorno, che intervisterà Liliana Rosano, La Voce di New York. Titolo “Il cibo e la parola”: l’identità del territorio. Un approfondimento a partire dalla relazione tra il dialetto e il cibo, come spunto le pietanze pugliesi che hanno nomi dialettali – cialledda, gnummareddi, ciambotto e altre. A partire da queste pietanze, dai loro nomi intraducibili si svilupperà un approfondimento sull’identità tra cibo e territorio.

Durante i tre giorni spazio al Workshop “Innovazione delle competenze nella comunicazione enogastronomica culturale”: una lezione – workshop condotta da esperti del settore e destinata ad operatori del turismo (guide, hotel, b&b, etc.) e realizzato da Teatro Pubblico Pugliese in collaborazione con Università degli Studi Bari, ConfIndustria Sezione Turismo, ConfCommercio Guide e CIHEAM Bari; incontri su “Il Piano Strategico della Regione Puglia sulla Cultura e la valorizzazione dei Prodotti Tipici pugliesi per il turismo”, un focus su “Sostenibilità Ambientale” e un Educational tour tra Polignano a Mare / Museo Pino Pascali, Putignano/Laboratorio Urbano I Make, Castellana Grotte, Alberobello / Rione Aia Piccola (oggi).

Il progetto I-Archeo.S, finanziato nell’ambito del Programma Europeo di Cooperazione transfrontaliera 2014 – 2020 Interreg V-A Italy – Croatia, ha portato alla creazione di un Sistema Integrato di Servizi per i Beni Naturali e Culturali, per uno sviluppo economico sostenibile dei territori, in cui soggetti pubblici e privati provenienti dai settori turismo sostenibile, gestione del patrimonio naturale e culturale, agro-alimentare, artigianato, culturale, hanno messo a fuoco le potenzialità turistiche dell’area e progettato degli itinerari turistici tematici. Partner del Progetto sono: in Italia Regione Abruzzo e Marche Teatro; in Croazia le Città di Pazin e Crikvenica e l’Open Public University di Poreč.

Programma di oggi 30 GIUGNO

h 09.30 Partenza Bus

h 10.00 Visita Trulli Alberobello

h 12.00 Animazione e Degustazione c/o Rione Aia Piccola – Alberobello BA

h 17.00 c/o sala congressi – Castello Angioino di Mola di Bari

Presentazione “Piano di trasferibilità e implementazione dei risultati e degli output del Progetto I-Archeo.S.” – Ottavia Ricci, Referente ENIT per la Germania, Esperta di Turismo Sostenibile

h 19.00 c/o chiostro Castello Angioino di Mola di Bari

Puglia – New York, news to news dibattito/confronto con la partecipazione di giornalisti locali e newyorkesi

Michele De Feudis, Gazzetta del Mezzogiorno, intervista Liliana Rosano,La Voce di New York. Il cibo e la parola: l’identità del territorio. Un approfondimento a partire dalla relazione tra il dialetto e il cibo, come spunto le pietanze pugliesi che hanno nomi dialettali – cialledda, gnummareddi, ciambotto e altre. A partire da queste pietanze, dai loro nomi intraducibili si svilupperà un approfondimento sull’identità tra cibo e territorio.

h 20.00 c/o spazio Show Cooking del GAL SEB

“Cibo per l’anima” – Laboratorio del gustocondotto dallo chef Pasquale Martinelli per cuochi pugliesi

Tutti i giorni, dalle h 19 in poi – Lungomare Mola di Bari

GustiaMola esposizione dei prodotti tipici provenienti anche dai Partner di Progetto

Animazione sulla Sostenibilità Ambientale a cura di INNOVACTIONsoc.coop.


Ufficio Stampa Teatro Pubblico Pugliese

redazione

Biofarma

LASCIA UN COMMENTO