Rotatorie sulla strada provinciale 236 in territorio di Sannicandro: approvati i progetti

0
1270

Approvati i progetti di fattibilità tecnica ed economica per la realizzazione delle 2 rotatorie sulla strada provinciale 236 in territorio di Sannicandro.

 

 

Ad annunciarlo il consigliere metropolitano delegato alla viabilità Michele Laporta. Tale arteria costituisce il principale collegamento tra Bari, i centri abitati del territorio Sud-ovest barese quali Bitritto, Sannicandro di Bari, Cassano, Santeramo in Colle verso Matera e l’indotto ivi presente (porto, interporto, area industriale di Bari-Modugno, casello autostradale, aeroporto, nonché importanti insediamenti commerciali, produttivi, ecc.). Negli ultimi anni, a causa del notevole volume di traffico costituito da mezzi commerciali, agricoli e privati, si sono verificate situazioni pregiudizievoli per la sicurezza degli utenti e numerosi incidenti stradali. Al fine di incrementare la fluidità e la sicurezza del traffico veicolare sulla S.P. n. 236 si è ritenuto indispensabile prevedere l’inserimento di 2 rotatorie, una sull’intersezione a raso con la strada comunale “Tenente” e l’altra con la s.c. “Torre”, entrambe in un tratto perimetrale all’abitato di Sannicandro di Bari. La soluzione funzionale delle suddette intersezioni, prevedendo l’inserimento di due rotatorie del tipo “convenzionale” dimensionate nel rispetto delle norme vigenti in materia, con isole spartitraffico che riducendo le interferenze delle correnti veicolari, consentiranno, sostanzialmente, sia la razionalizzazione dei flussi veicolari che la riduzione dei tempi di scorrimento e permetteranno l’esecuzione della manovra di inversione di marcia dei mezzi in sicurezza. Contestualmente, l’intervento prevederà l’attuazione di misure di protezione per gli utenti non motorizzati, mediante la realizzazione di una pista ciclabile a senso unico all’esterno della corona giratoria e di attraversamenti pedonali. Gli interventi in questione rientrano nel Programma triennale delle opere pubbliche 2019-2021 e dell’elenco annuale lavori pubblici 2019, approvato dal Consiglio Metropolitano il 26/03/2019. Il tempo utile e tecnicamente necessario per la completa realizzazione dei lavori è stato stato stabilito di 120 giorni. L’ammontare complessivo dei 2 progetti, finanziati con fondi del bilancio della Città metropolitana di Bari, è pari ad € 530.000,00, di cui € 379.000,00 per lavori a base d’asta. Toccherà ora al Comune di Sannicandro provvedere ad avviare le procedure di esproprio propedeutiche alla progettazione esecutiva e all’appalto dei lavori.

redazione

Biofarma

LASCIA UN COMMENTO