Il jazz incontra Luigi Tenco e la Francia con la Fondazione Valente a Molfetta

0
91

Ancora jazz di qualità con la Fondazione Valente che, sabato 22 giugno, nell’Auditorium Regina Pacis, a partire dalle 21, porta a Molfetta il Roma jazz Quintet con il concerto Luigi Tenco e la Francia in jazz  «un vero atto d’amore nei confronti di un artista – per usare le parole del presidente della Fondazione, l’avvocato Rocco Nanna – senza il quale la canzone d’autore non sarebbe stata la stessa».

 

Dopo i concerti nei Teatri di Milano, Torino, Udine, Genova, Bologna, Roma, Firenze, Napoli, Messina, Siracusa, Barcellona, Madrid, Manchester, Atene, Tallin, solo per citarne alcuni, Sara Schettini, vocalist, il pianista e arrangiatore Quintino Protopapa, il tenore sassofonista Franco Cirillo, il contrabbassista Piero Piciucco e il batterista Alfredo Romeo, faranno riascoltare, in chiave jazz, i brani più rappresentativi di Luigi Tenco  e omaggeranno la compagna del cantautore genovese, Dalidà proponendo quei brani con i quali la cantante d’oltralpe era solita confrontarsi.

I biglietti per assistere al concerto (al costo di € 15,00) sono disponibili, on line, sul sito della Fondazione (www.fondazionemusicalevalente.com), presso il Ghigno Libreria Molfetta, via Salepico n. 47, Cin cin bar, via Dante, Molfetta, e Bar IT, corso Umberto, Molfetta.

Nel frattempo è in corso, e si potrà visitare sino al 9 settembre presso il Castello Svevo di Bari, “Leonardesca”, la mostra di Omar Galliani realizzata dalla Fondazione Valente in partnerschip con la direzione del Polo Museale della Puglia, diretto dalla dottoressa Mariastella Margozzi.

redazione

LASCIA UN COMMENTO