La metropolitana a Capurso: intervista al sindaco Francesco Crudele

0
2254

Giù il passaggio a livello su via Triggiano a  Capurso. Partiranno a breve i lavori di interramento della linea ferroviaria della Sud Est, con notevoli vantaggi per i cittadini.

 

Ciò sarà possibile grazie ai  195 milioni di euro provenienti da Fondi Europei e messi a disposizione dalla Regione  Puglia, sull’intera tratta Bari/Putignano. I lavori avranno una durata di  circa 32 mesi. Una vera e propria rivoluzione nel campo dei trasporti, con una riduzione dei tempi per raggiungere la città di Bari. Da Capurso si impiegheranno circa 15 minuti, in virtù dell’interramento e del doppio binario che eviterà le coincidenze. Sul tratto superiore all’interramento sarà realizzata una pista ciclabile che collegherà le stazioni di Capurso e Triggiano. La stazione  sarà moderna, con scale mobili per raggiungere i binari a 10 metri di profondità, 10 km di doppio binario da Bari a Noicattaro. 45 km di linea interamente elettrificata con conseguente eliminazione di combustibili inquinanti, 45 km di binari nuovi da Bari fino a Putignano. I cantieri saranno ben disposti: sono previsti  300 uomini al lavoro, con oltre 100 mezzi operativi. 112 milioni invece sarà l’investimento che riguarda la tratta Bari-Noicattaro, con una durata dei lavori di circa 2 anni e con grossa parte dell’intervento previsto in territorio capursese, ben oltre la metà della galleria artificiale, infatti, interessa il Comune di Capurso.

Via Triggiano sarà chiusa,  niente treni che per tutta la durata dei lavori saranno sostituiti da autobus, lavori anche di notte 7 giorni su 7. Si individuerà un percorso alternativo per il transito dei mezzi.

Di giorni fa l’incontro in piazza Umberto I, alla presenza del sindaco Francesco Crudele e di Giovanni Giannini, assessore ai lavori pubblici e di Giorgio Botti, direttore generale di FSE.

Intervista al sindaco Francesco Crudele

Antonio Carbonara

Biofarma

LASCIA UN COMMENTO