Carabiniere ucciso a Cagnano Varano: aperta la camera ardente

0
100
Vincenzo Di Gennaro, il carabiniere ucciso a Cagnano Varano (Foggia), il 13 aprile 2019, in una foto postata sul profilo Facebook dell'Arma dei Carabinieri. ++ATTENZIONE L'IMMAGINE NON PUO' ESSERE PUBBLICATA O RIPRODOTTA SENZA L'AUTORIZZAZIONE DELLA FONTE DI ORIGINE CUI SI RINVIA ++ ++HO - NO SALES EDITORIAL USE ONLY++

(ANSA) – SAN SEVERO (FOGGIA), 16 APR – Tricolore a mezz’asta, listato a lutto. Si è aperta così da pochi minuti la camera ardente in onore del maresciallo Vincenzo Di Gennaro, il carabiniere ucciso sabato mattina a Cagnano Varano, allestita nella sala consigliare di Palazzo Celestini, sede del Comune di San Severo.
Ad accogliere il feretro, il comandante interregionale dell’Arma dei Carabinieri, il generale di Corpo d’armata Vittorio Tomasone, e il comandate provinciale dei carabinieri colonnello Marco Aquilio. Presente anche il sindaco di San Severo Francesco Miglio, accompagnato dalla sua giunta e seguito dal gonfalone della città.
Accanto alla bara coperta dal tricolore, i familiari del maresciallo Di Gennaro: il padre Luigi, la sorella Lucia e la compagna Stefania Gualano. (ANSA).

 

redazione

LASCIA UN COMMENTO