Michele Ainis presenta il suo ultimo saggio al Libro Possibile Winter

0
176

Il noto costituzionalista Michele Ainis torna al Libro Possibile per presentare il suo ultimo saggio “Il regno dell’Uroboro”, edito da La nave di Teseo.

L’evento si svolgerà nell’ambito della rassegna “Winter”, organizzata dall’Associazione Cartesio in collaborazione con i Comuni di Capurso, Cellamare, Gioia del Colle e Triggiano, venerdì 12 aprile, alle ore 18.30, nel centro culturale polifunzionale Rocco Dicillo di Triggiano.

L’incontro sarà introdotto dal sindaco, dott. Antonio Donatelli, dalla prof.ssa Rosella Santoro, direttrice artistica de Il Libro Possibile e dalla dirigente scolastica dott.ssa Maria Morisco. Dialogheranno con l’autore alcuni studenti dei Licei Cartesio.

Michele Ainis è docente ordinario di Diritto pubblico presso l’Università di Roma  Tre, editorialista di Repubblica e L’Espresso e Componente dell’Autorità Garante della libera concorrenza e del mercato.

Ne “Il regno dell’Uroboro”, utilizza la metafora del serpente che si morde la coda formando un cerchio chiuso, dando vita al dominio dell’autoreferenza e minacciando la democrazia, il confronto delle idee e la partecipazione. Sul banco degli imputati il Web, la Rete, Internet e i suoi giganti, i Big Data: Apple, Microsoft, Amazon, Facebook, google, Twitter, Watsapp. “La nostra epoca – scrive Ainis – è quella del dominio del web sulle nostre esistenze, individuali e collettive (…) La democrazia non è mai stata così fragile come da quando siamo tutti connessi con un clic”.

Con un linguaggio preciso e ampiamente documentato, Ainis affronta il paradosso della nostra contemporaneità: il fatto che non sia mai esistita una tale abbondanza di informazioni a rendere più trasparente il mondo, eppure molti dei processi algoritmici che governano internet e i social media sono tutt’altro che trasparenti. Online possiamo esercitare il controllo sul nostro racconto quotidiano, ma i nostri stessi contenuti diventano strumenti di controllo. E’ vero, riteniamo di vedere e siamo visti. Riteniamo di scoprire e siamo scoperti. Riteniamo di spogliare e siamo spogliati. Nudi. Completamente nudi. “La rete diventa un po’ come uno specchio riflettente dove non si moltiplica l’immagine del mondo bensì quella dei singoli individui”.

Dalle tematiche della privacy alle post verità e fake news; dalla crisi politica alle sue derive populiste; dalle paure sociali all’imperium del marketing, il saggio di Ainis disvela i meccanismi arcani e le ragioni sottese che governano ormai inconsapevolmente le nostre vite,meccanismi ai   quali pare impossibile sottrarci.

Michele Ainis sarà a Triggiano, venerdì 12 aprile alle 18.30; a Bari, sabato 13 aprile, alle 08.30,  presso il Liceo “ Bianchi Dottula”; alle 11.00 presso l’Auditorium del Liceo scientifico” Ricciotto Canudo”di  Gioia del Colle.

 

Ingresso libero.

Ufficio stampa Il Libro Possibile

redazione

 

LASCIA UN COMMENTO