“Io Sud” con Di Rella, Monterisi ‘disastri nella gestione di Decaro’

0
339

 “Per quanto si voglia riconoscere al sindaco uscente Antonio Decaro, in questo scorcio di fine legislatura, una iperattività a cui ci aveva per nulla abituati, proprio in questo periodo si stanno palesando disastri della sua gestione”.

in foto Nino Monterisi

 

E’ quanto afferma Nino Monterisi,  Segretario Regionale di ” IO SUD”. In questi ultimi giorni  si parla ancora della  grave ed eclatante situazione della  Cassa Prestanza, con conseguenze sulle tasche dei dipendenti comunali.

A ciò si aggiunge  – continua in nota Monterisi – la  notizia di un presunto maggior costo del ponte Adriatico di ben 17 milioni.  Mettere in sequenza i danni che la nostra città sta subendo è un esercizio che porta alla demoralizzazione anche fisica. Lancio pertanto un forte appello a tutti coloro che fanno parte della opposizione, e che si dichiarano quotidianamente delusi dall’operato della amministrazione Decaro e della sua giunta, di dimostrare con i fatti ai noi Baresi di essere realmente convinti di dire BASTA CON DECARO !! Iniziamo a lavorare per una nuova stagione. Il progetto tutti insieme x Bari richiede coraggio e coerenza. Presentarsi alle elezioni divisi è un grosso rischio che la città non merita. I partiti di centro destra, coalizzati, pur con sfaccettature diverse, per fare eleggere Pasquale Di Rella nuovo Sindaco di Bari , è il segnale di allarme per uno stato di emergenza. Tutti i componenti della attuale opposizione , compresi i cinque stelle, dovrebbero, a mio avviso, non far mancare il loro contributo a Di Rella, solo così dimostrando di avere veramente a cuore le sorti dei commercianti, della casalinghe , dei disabili, dei pensionati e di tutti i baresi. Candidati sindaci, partiti in solitudine, dovrebbero non cedere ai sogni di gloria, poiché li renderebbero responsabili, di fronte ai cittadini, di una evitabile sconfitta. Oggi è ancora possibile, il gesto sarebbe fortemente apprezzato e sarà un segnale di forza e coraggio certamente premiato più di quanto si possa immaginare.

Antonio Carbonara

LASCIA UN COMMENTO