Rune di sangue, spettacolo fantasy al teatro Forma

0
128

Venerdì 3 maggio, al teatro Forma di Bari, la compagnia teatrale e associazione artistico culturale Torre del Drago di Bitritto (Ba), porterà in scena lo spettacolo “Rune di sangue” di Luigi Facchino, direttore artistico della Fita Puglia, un lavoro originale, ispirato alla mitologia norrena, ovvero quella dei miti appartenenti alla religione tradizionale pre-cristiana dei popoli scandinavi.

 

“Questo mio lavoro – ha spiegato l’autore e regista – ha preso forma dopo un viaggio che ho fatto in Scozia. Affascinato dalla loro cultura ho avviato degli studi, dai quali successivamente ho preso spunto per scrivere una storia nuova, con divinità fantasiose e altre  della tradizione nord europea”.

Lo spettacolo di Facchino è dunque legato al genere fantasy e si sviluppa a Kabur, una cittadina immaginaria, appunto, nel nord della Scozia. Qui una profezia imprigiona i suoi abitanti, condannati a non poter lasciare la propria terra natia, “dove le tenebre han preso dimora”. Per riportare la luce si attende la venuta del Guerriero del Nord, che possa impugnare la spada contro Ozur, il figlio del dio del Caos.

Il mio obiettivo è avvicinare i giovani al teatro perché molto spesso non ne sono attratti, se non richiamati da titoli importanti. Loro sono molto appassionati a questa tipologia di lavori. Né è un esempio ‘Harry Potter’ che ha avvicinato numerosi giovani alla lettura. Spero che già il titolo, sebbene sia ostico, possa attirare la loro attenzione”.

Luigi Facchino, in primis amante del fantasy, ha già portato in scena uno spettacolo teatrale di questo tipo. Infatti nel 2015 è stato rappresentato “Dinastie bastarde”, al quale ha fatto anche seguito un libro e che presto tornerà in scena, con un nuovo cast. La storia è ambientata in un’isola immaginaria delle Shetland e incentrata sulla lotta per la supremazia e rapporto padri figli.

Impegnati in “Rune di sangue” ci saranno diciotto attori, della Torre del Drago, nata prima come compagnia teatrale e successivamente, nel 2005, si è costituita in formula associativa, in modo tale da avere accesso ai festival teatrali. Negli anni ha ottenuto numerosi riconoscimenti, oltre a esibirsi su importanti palcoscenici. Tra gli spettacoli prodotti ci sono la tragicommedia “Romeo e Giulietta” e “Anno 2035”. Il primo lavoro è stato portato in scena nel 2010 al Festival Nazionale Teatro Giovani “Premio De Blasiis” di Potenza, aggiudicandosi non solo il premio miglior spettacolo, ma anche quelli per migliori costumi e miglior attrice non protagonista e premio della giuria. Il secondo, nel 2016, ha vinto il Franco Agostino Teatro Festival, premio che ha permesso alla compagnia di esibirsi al Piccolo Teatro di Milano.

Teatro Forma – Via Fanelli 206/1– Bari

Infotel: 348.4314463

Sipario: 21:00

LASCIA UN COMMENTO