Assunzioni all’aeroporto di Bari: Carrieri, ‘selezioni preconfezionate”

0
656

“Ancora una infornata di assunzione in enti pubblici. Dopo i 400 posti annunciati in Arpal, e le prossime assunzioni in Acquedotto, tocca oggi all’Aeroporto. È del 12 marzo l’avviso di un’agenzia interinale napoletana di ricerca di 50 operatori unici aeroportuali (scaricatori di bagagli) per l’aeroporto di Bari e Brindisi, il cui termine finale di presentazione delle candidature è già spirato il 17 marzo. Neppure 5 giorni per conoscere il bando, presentare candidatura, allegare la necessaria documentazione. Siamo evidentemente di fronte a procedure di selezione del personale preconfezionate, che si susseguono a poche settimane da un importante appuntamento elettorale, senza adeguate forme di pubblicità. Un modo di procedere scandaloso e inaccettabile, che chiedo alla Magistratura di attenzionare, al fine di verificare il rigoroso rispetto delle prescrizioni assunzionali previste per le società pubbliche dal dlgs 175/2016. Nel frattempo, poichè il Comune di Bari è socio di Aeroporti di Puglia, oggi in consiglio comunale inviterò il Sindaco (con una risoluzione urgente) a chiedere ad ADP la riapertura dei termini per la presentazione delle candidature, per consentire la partecipazione ai tantissimi disoccupati baresi che non hanno la fortuna di conoscere queste opportunità di lavoro offerte da società interamente pubbliche. Figli di nessuno che hanno diritto di avere una speranza e che sono stanchi di assistere all’opacità e alla poca trasparenza dell’operato delle società pubbliche regionali”.

 

E’ quanto dichiara il consigliere comunale di Bari, Giuseppe Carrieri  che ha protocollato una comunicazione urgente con l’invito a “richiedere ad Aeropoerti di Puglia SPA la riapertura dei termini di selezione del personale posta in essere dalla Soc. Generazione Vincente e di adottare adeguate forme di pubblicità in occasione della ricerca di nuoci addetti, anche se effettuata per il tramite di agenzie di lavoro”.

Antonio Carbonara

LASCIA UN COMMENTO