Alla scoperta di “Bari sotterranea”

0
349

“Bari sotterranea” alla scoperta di un’altra città sotto la città. Ideazione e cura di Eventi d’autore (www.eventidautore.it), con il patrocinio del Comune di Bari, in collaborazione con archeologi accreditatati dalla Sovrintendenza Archeologica, il Polo Museale della Puglia e la Sovrintendenza per i Beni Archeologici della Puglia.  Un “viaggio” indietro nel tempo per conoscere la  storia più antica della città  e valorizzare il patrimonio storico artistico identitario di  Bari.   

 

La visita archeologica tra i suggestivi tesori nascosti della città, le cui origini risalgono all’età del Bronzo, si snoda tra il Castello Normanno Svevo, il Succorpo della Cattedrale, PalazzoSimi e Santa Maria del Buon Consiglio.

L’itinerario archeologico prende avvio dal Castello Normanno Svevo le cui fondamenta celano i resti dell’abitato bizantino (X sec. d. c.) preesistente l’impianto della fortezza: la chiesa di Sant’Appolinare, il sepolcreto, le abitazioni, le botteghe, le officine, i pozzi e il focolare offrono una vivida immagine della vita quotidiana nella Bari del X secolo.

Il viaggio prosegue nel “Succorpo” della Cattedrale romanica, area di straordinario interesse storico e archeologico che  racchiude resti stratificati risalenti ad una fase compresa tra età romana e Medioevo. Negli ambienti del “Succorpo” si dispiega un’articolata area archeologica il cui elemento di maggior pregio è il mosaico policromo voluto da Timoteo, intorno al VI secolo d.C, per decorare la Basilica di S. Maria. La terza tappa del percorso è l’area  archeologica di Palazzo Simi (nei pressi della Cattedrale) sede del Centro Operativo per l’Archeologia di Bari. Elegante dimora palatiata tardo-rinascimentale con i monumentali resti di due chiese sovrapposte di età bizantina e romanica ed esposizioni di reperti e contesti di scavo nella città e nel territorio dell’antica Peucezia. Ultima tappa di “Bari sotterranea” è Santa Maria del Buon Consiglio che sorge nella zona più  antica della città, dove gli archeologi hanno individuato i primi insediamenti dell’età del bronzo. Si tratta di una Chiesa a “cielo aperto” di cui si conserva una splendida pavimentazione e complessa stratificazione archeologica.

La visita archeologica di “Bari sotterranea” (www.barisotterranea.it) è a cura di archeologi accreditati dalla Sovrintendenza Archeologica e ha la durata di 2 ore. Solo su prenotazione.

Info: Il costo del biglietto è di euro 20,00 per gli adulti e di euro 10,00 euro per i bambini ed i ragazzi (età 8 / 18 anni).

Eventi d’autore

associazione culturale

lungomare nazario sauro, 13

70121 bari

  1. 338 2719840 | m. 340 9546476

segreteria@eventidautore.it 

 

redazione

LASCIA UN COMMENTO