Castellana Grotte tappa dell’itinerario I-Archeo.S

0
401

Venerdì 1 marzo, a partire dalle ore 9,30, Castellana Grotte e le grotte di Castellana (Ba) saranno tappa dell’itinerario turistico predisposto nell’ambito del progetto I-Archeo.S, iniziativa che vede, una accanto all’altra, due agenzie regionali di sviluppo turistico e culturale, Teatro Pubblico Pugliese e Puglia Promozione, e quattro eccellenze regionali quali Fondazione Carnevale di Putignano, Museo Pino Pascali, Festival Libro Possibile e Grotte di Castellana srl, realtà che hanno lavorato tutte insieme in sinergia per rafforzare il sistema delle imprese creative e culturali in Puglia.

 

Sessanta operatori turistici e culturali, pubblici e privati coinvolti, quattordici mesi di lavoro, una azione pilota, quattro giorni di tour esperienziale per quaranta ospiti provenienti da tutto il mondo. Sono solo alcuni dei numeri del progetto I-Archeo.S che ha messo insieme le potenzialità turistiche dell’area selezionata e, grazie ad una forte sinergia tra gli attori del settore, ha creato un “Sistema Integrato di Servizi per i Beni Naturali e Culturali” per lo sviluppo del turismo in Puglia. L’efficacia di questo sistema e dell’itinerario progettato verranno testati nell’azione pilota “Educational Tour” programmata da domani, giovedì 28 febbraio, fino a lunedì 4 marzo. Luoghi, prodotti enogastronomici, workshop, laboratori urbani, trulli, ceramiche, mostre e le grotte di Castellana, appunto, sono stati inseriti tra le tappe conoscitive del percorso.

“Grotte di Castellana partecipa sempre, in maniera attiva e propositiva a questo tipo di iniziative – ha commentato il presidente di Grotte di Castellana srl, Victor Casulli, vertice del Consiglio d’Amministrazione composto anche dal vice presidente Francesco Manghisi e dalla consigliera Maria Lacasella – Siamo da sempre convinti che l’interconnessione tra le diverse eccellenze del territorio possa essere motivo e volano di ulteriore sviluppo e di crescita costante. Del resto, l’individuazione, la costruzione e la promozione di reti, itinerari e percorsi è insita nella natura del nostro sito carsico, vero e proprio centro geografico tra i diversi attrattori della zona, a pochi chilometri dal mar Adriatico e dai borghi della Valle d’Itria, facilmente raggiungibile da grandi città come Bari e Lecce”.

“La Puglia si conferma ancora una volta terra dell’accoglienza e a forte vocazione turistica. Il lavoro fatto in questi anni trova sempre più concretezza anche nello sviluppo di percorsi turistici che mettono in risalto non solo i beni e le bellezze che il nostro territorio propone, ma anche il patrimonio immateriale e sensoriale, che la rendono unica – commenta l’assessore all’Industria Turistica e Culturale della Regione Puglia, Loredana Capone – Vedere poi che alcune delle nostre agenzie uniscano le forze per mettere insieme alcune delle eccellenze locali e proporre percorsi in grado di attirare pubblici diversi, dal turismo scolastico a quello aziendale e familiare, ci rende orgogliosi dei processi che sono stati avviati e certi di aver intrapreso la giusta direzione per sostenere uno sviluppo sempre maggiore del comparto creativo, turistico e culturale pugliese”.

Per l’educational tour di I-Archeo.S, giungeranno in Puglia circa sessanta ospiti tra rappresentanti istituzionali, giornalisti, influencer, tour operator provenienti da Italia, Cina, Stati Uniti, Germania, Montenegro, Croazia, Ucraina, Bulgaria, Albania.

L’itinerario che verrà sperimentato è una proposta base con l’individuazione di numerose attività alternative per comporre in futuro altri percorsi sulla base dei desideri di ciascuno. L’itinerario proposto è il perfetto connubio tra arte, cultura, cibo e arti performative. Un viaggio alla scoperta dei luoghi della storia, attraverso gli antichi mestieri e laboratori teatrali. Gli ospiti potranno scoprire il piacere del cibo, abbinando esperienze su misura, nutrendo al tempo stesso il corpo e la mente, allargando gli orizzonti e varcando i limiti del tempo. Durante il percorso i viaggiatori potranno non solo ammirare le bellezze del territorio grazie a partnership con le realtà locali, ma anche dedicarsi ad attività di formazione nell’ambito dello spettacolo. Sono inserite pertanto esperienze didattiche riguardanti la danza, il teatro, la musica e le antiche tradizioni, con l’obiettivo di far vivere un’esperienza senza tempo.

Proprio a Castellana Grotte (prima tappa Palazzo Municipale Comune di Castellana, seconda tappa grotte di Castellana) gli ospiti di I-Archeo.S potranno apprezzare, all’interno della Grave e di altre caverne del complesso carsico, le esibizioni degli artisti di Crossing Arts, progetto sostenuto dalla Regione Puglia che riunisce Hell in the Cave, spettacolo stanziale che ripropone l’Inferno di Dante a 70 metri di profondità, e World Dance Movement, stage internazionale di danza in programma a luglio a Castellana.

Ulteriori informazioni sui canali sociali facebook e instagram di Grotte di Castellana srl e sul sito www.grottedicastellana.it.

redazione

Biofarma

LASCIA UN COMMENTO