Ventennale della scomparsa di Pinuccio Tatarella: a Bari la presentazione del libro

0
126

In occasione del Ventennale della scomparsa di Pinuccio Tatarella, a Bari venerdì 15 febbraio, alle ore 18.30, si svolgerà nella suggestiva cornice di Villa Romanazzi Carducci la prima presentazione del libro “Pinuccio Tatarella: passione intelligenza al servizio e dell’Italia” (ed. Regnani-Giubilei).

Interverranno il presidente della regione Puglia Michele Emiliano, il sindaco Antonio Decaro, il vice presidente della Fondazione Fabrizio Tatarella, il senatore Nicola Buccico, l’editore Francesco Giubilei, e gli onorevoli Francesco Paolo Sisto e Vittorio Sgarbi.

Il libro raccoglie contributi e testimonianze non solo di chi è stato protagonista della Seconda Repubblica, ma anche di alcuni protagonisti dell’attuale fase politica:

Galeazzo Bignami, Italo Bocchino, Pietrangelo Buttafuoco, Alessandro Campi, Domenico Crocco, Massimo D’Alema, Marcello De Angelis, Michele Emiliano, Vittorio Feltri, Stefano Folli, Maurizio Gasparri, Francesco Giubilei, Ignazio La Russa, Gianni Letta, Gennaro Malgieri, Roberto Maroni, Giorgia Meloni, Salvatore Merlo, Paolo Messa, Nello Musumeci, Corrado Ocone, Giuseppe Parlato, Antonio Polito, Gaetano Quagliariello, Gianpaolo Rossi, Matteo Salvini, Gennaro Sangiuliano, Vittorio Sgarbi, Antonio Tajani, Fabrizio Tatarella, Adolfo Urso, Giuseppe Valditara, Giuseppe Valentino, Marcello Veneziani, Francesco Verderami, Luciano Violante.

Politici, giornalisti, uomini delle Istituzioni ricordano come Tatarella sia stato un esempio per molti, anche per le future generazioni a cui questo libro è rivolto.

 

L’ingresso è libero

Dalla quarta di copertina:

“Pinuccio Tatarella è senza dubbio una figura fondamentale della politica italiana. Padre nobile della destra democratica italiana portò il Msi dalla protesta al governo, diventando il primo uomo di destra ad assumere un incarico di governo nell’Italia repubblicana.

Artefice della svolta di Fiuggi, ideologo di Alleanza Nazionale, precursore del Centrodestra, presidenzialista convinto, il suo ricordo oggi è ancora molto vivo anche in chi non ha avuto la fortuna di conoscerlo. Il libro raccoglie contributi e testimonianze non solo di chi è stato protagonista della Seconda Repubblica, ma anche di alcuni protagonisti dell’attuale fase politica.

Politici, giornalisti, uomini delle Istituzioni ricordano come Tatarella sia stato un esempio per molti, anche per le future generazioni a cui questo libro è rivolto”.

Ufficio stampa Fondazione Tatarella

redazione

 

LASCIA UN COMMENTO