I “Racconti Mediterranei” di Gianni Iorio (bandoneon) e Pasquale Stafano (pianoforte) a Mola di Bari

0
628

Con la benedizione del Premio Oscar, Luis Bacalov, che li ha definiti «interpreti di altissimo livello», il bandoneonista Gianni Iorio e il pianista Pasquale Stafano proseguono il loro lungo viaggio musicale. E con i «Racconti Mediterranei» approdano, domenica 3 febbraio (ore 19.30), al Teatro van Westerhout di Mola di Bari per le Stagioni Agìmus dirette da Piero Rotolo nella Rete di musica d’arte Orfeo Futuro (info 368.568412).

 

Dopo i numerosi concerti in tutto il mondo con il progetto «Nocturno», che è anche l’album prodotto dalla prestigiosa etichetta tedesca Enja Records, i due musicisti foggiani hanno ricercato sonorità tipicamente italiane. E con «Mediterranean Tales» sono partiti da storie di persone, da incontri e passioni, pensieri e amori, tradotti in composizioni originali, come «Landscapes», «Secret Sun Dance» e «The Dreamer» di Stafano. Musiche, alternate in concerto a brani di Piazzolla («Libertango», «Adios Nonino») e altri, che hanno come protagonista il viaggio nel tempo e nello spazio dell’oceano musicale, dal jazz alla world music, dalla classica al pop, per arrivare al Mediterraneo, per l’appunto, sempre presente sullo sfondo, quasi come un marchio di fabbrica.

Ogni brano è una vibrante storia di emozioni ed energia. E interazione e momenti di creatività sono attraversati da sorprendenti improvvisazioni, momenti che rendono ogni concerto irripetibile. Il successo di questo duo sta, infatti, non solo nell’originalità delle composizioni ma anche nella loro esecuzione, ogni volta inedita, grazie a uno straordinario interplay musicale. Iorio e Stafano sono capaci di far dialogare i rispettivi strumenti in modo ineguagliabile, con arrangiamenti in puro stile “da camera”, aspetto fondamentale per esaltare il contrappunto e le strutture dei brani, elementi riconoscibili nella tradizione classica europea.

Biglietti euro 10/8/5.

 

LASCIA UN COMMENTO