Perquisizioni Gdf in sedi Aspi e Spea: controlli a Bari

0
442
Un momento dei lavori propedeutici alla demolizione di ponte Morandi, Genova, 28 gennaio 2019. "Siamo pronti a tirare giù il moncone e il primo pezzo dovrebbe scendere tra il 6 e il 8 febbraio, anche se dobbiamo ancora vedere con precisione quando sarà". Il sindaco di Genova, Marco Bucci, commissario per la ricostruzione anticipa, a margine della cerimonia per il 'Giorno della memoria', una data per la demolizione del moncone ovest del Morandi. "Stiamo facendo un lavoro che non è preparatorio ma è già di demolizione degli altri pezzi - spiega - e la demolizione è già praticamente iniziata". ANSA/LUCA ZENNARO

 Nuove perquisizioni e sequestri della Gdf nell’ambito dell’inchiesta su ponte Morandi, il viadotto crollato il 14 agosto. I militari del 1^ gruppo delle fiamme gialle, agli ordini del col. Ivan Bixio, stanno acquisendo documentazione nelle sedi di Autotrade, Spea e negli uffici dell’Utsa (ufficio tecnico sicurezza autostrade), a Genova, Milano, Bologna, Firenze e Bari. Il nuovo blitz (una settimana fa la Gdf aveva perquisito le sedi a Genova, Milano e Firenze) riguarda altri 5 ponti e viadotti che sarebbero in condizioni di rischio. Intanto, lo slittamento della traduzione della perizia in tedesco degli esperti nominati dal giudice di Genova potrebbe influire sui tempi della demolizione del moncone est e sulla data dell’incidente probatorio, fissato per l’8 febbraio.

ansa

redazione

LASCIA UN COMMENTO