Sparatoria a Trinitapoli: migliorano le condizioni del ferito

0
395
Carabinieri - Puglia

Sarebbe fuori pericolo Luigi Muriglio, il 49enne rimasto ferito in un agguato avvenuto ieri in via dei Liburni a Trinitapoli (BAT), in cui è stato ucciso Pietro De Rosa, 41 anni, sorvegliato speciale e ritenuto dagli inquirenti al vertice della criminalità organizzata locale. Le indagini sono proseguite tutta la notte e i carabinieri hanno ascoltato persone ritenute vicine alla vittima ed effettuato alcuni esami dello stub a pregiudicati della zona.

 

Sul luogo dell’agguato è stata recuperata una decina tra bossoli calibro 9×21 e cartucce calibro 12. Si apprende da fonti investigative che sul luogo dell’omicidio sarebbe stata ritrovata anche una pistola calibro 9×21. Gli inquirenti stanno cercando di capire se si tratti di una delle armi utilizzate dai sicari o della pistola di una delle due vittime. SEcondo le indagini, De Rosa, al momento dell’agguato era in auto con Muriglio. Avrebbe tentato di fuggire a piedi ma sarebbe stato raggiunto dai sicari che gli hanno sparato da vicino.

ansa

redazione

LASCIA UN COMMENTO