Gli Spartan Boys a Molfetta per la prima trasferta stagionale

0
670

Sabato 24 novembre, alle 18:30, la formazione ginosina Spartan Boys affronterà la Fulgor Molfetta 2009, nella seconda partita del campionato di terza categoria.

Dopo il pareggio della scorsa settimana, i ragazzi di mister Contangelo vogliono ottenere la prima vittoria, ma sanno bene che allo stadio comunale Paolo Poli, non sarà facile, perché i biancoazzurri baresi, ultimi in classifica, dopo la debacle della prima giornata contro la Ruvense, hanno tutte le intenzioni di vincere, riguadagnare il morale e ottenere tre punti preziosi.

Il 10-0 subito dal Molfetta può ingannare – ha affermato Tommaso Contangelo. – Noi stiamo approcciando la gara come se stessimo andando a giocare sul campo della prima in classifica”.

Con Luciano Raona squalificato e alcuni giocatori indisponibili, la squadra ginosina subirà qualche modifica, mantenendo grossomodo lo schema della prima partita nel quale è stata data molta importanza al centrocampo. Obiettivo degli Spartan resta sempre quello alla base della loro filosofia: condurre la partita, mantenendo il possesso palla e vincere.

Non potrò mettere in campo la stessa formazione della gara contro la Virtus Bisceglie, in quanto non avrò a disposizione un paio di giocatori. Tuttavia la rosa è ampia e dunque ho un’ampia scelta. Durante gli allenamenti stiamo lavorando sul possesso palla. Dobbiamo tenerla noi e giocarla il più possibile. Questo è il nostro atteggiamento sia quando scendiamo in campo contro la prima che contro l’ultima in classifica. Giocheremo per vincere”.

In questa prima trasferta degli Spartan Boys, anticipata da domenica a sabato per problematiche della Fulgor Molfetta, la società tarantina ha organizzato un servizio transfer per tutti i tifosi ginosini che vorranno andare a sostenere la squadra rosso blu. Per informazioni a riguardo è a disposizione il numero telefonico 3272635081.

Stadio Comunale Paolo Poli: Via Giovinazzo, Prima Cala – Molfetta (Ba)

Infoline: 3381503570

Inizio partita: 18:30

redazione

Biofarma

LASCIA UN COMMENTO