“Casa di Noemi”, nasce a Specchia un centro di accoglienza in ricordo della ragazza assassinata

0
639
Noemi Durini in una foto tratta dal suo profilo facebook. +++ATTENZIONE LA FOTO NON PUO' ESSERE PUBBLICATA O RIPRODOTTA SENZA L'AUTORIZZAZIONE DELLA FONTE DI ORIGINE CUI SI RINVIA+++

Sarà inaugurata domani a Specchia l’associazione “Casa di Noemi”, il centro contro la violenza di genere e il bullismo istituito in ricordo di Noemi Durini, la sedicenne uccisa il 3 settembre 2017 dal fidanzato Lucio Marzo che nascose il cadavere sotto un cumulo di pietre nelle campagne di Castrignano del Capo.

 

L’evento di cui riferisce la Provincia di Lecce in una nota, si svolgerà alle 19 nella chiesa dell’ex convento Francescani Neri, dove si terrà l’incontro dal titolo “M’ama non m’ama”, organizzato dall’associazione di cui è presidente Immacolata Rizzo, la mamma di Noemi, che sarà presente insieme con la figlia maggiore Benedetta. All’evento è prevista anche la partecipazione della criminologa Roberta Bruzzone e della consigliera di parità della Provincia di Lecce, Filomena D’Antini.

ansa

redazione

Biofarma

LASCIA UN COMMENTO